Coronavirus Lombardia, oltre 10200 vittime - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
25
Dom, Lug

Coronavirus Lombardia, oltre 10200 vittime

Coronavirus Lombardia, oltre 10200 vittime

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Sono 10.238 le persone morte in Lombardia e risultate positive al coronavirus, in aumento di 216 unità rispetto a ieri.

Coronavirus Lombardia, oltre 10200 vittime
Coronavirus Lombardia, oltre 10200 vittime

 

Lo ha detto il vicepresidente della Regione Lombardia, Fabrizio Sala. I ricoverati negli ospedali lombardi sono 11.877, in aumento di 81 da ieri, mentre quelli ricoverati in terapia intensiva sono 1.202, in calo di 34 rispetto a ieri. Complessivamente i dimessi sono 32.731, in aumento di 983.  

Sono 56.048 le persone risultate positive al coronavirus in Lombardia, in aumento di 1.246 unità rispetto a ieri. I tamponi effettuati ieri sono stati 9.372. 

A Milano, sono 5.106 le persone risultate positive, in aumento di 127 unità da ieri. Nell'intera provincia, secondo i dati diffusi da Regione Lombardia, sono 12.748 (+269). Nella provincia di Brescia i positivi sono 10.369 (+247), a Bergamo 10.151 (+108), a Cremona 4.562 (+73), a Monza e Brianza 3.424 (+69), a Pavia 2.963 (+74), a Lodi 2.419 (+43), a Mantova 2.355 (+78), a Lecco 1.838 (+33), a Como 1.686 (+81), a Varese 1.589 (+98) e a Sondrio 661 (+7).  

In Lombardia il trend dei contagi da coronavirus "è in diminuzione, ma quello a cui vogliamo arrivare è che il tasso scenda più velocemente" ha detto il vicepresidente della Regione Lombardia, Fabrizio Sala, in diretta su Facebook. "Dobbiamo avere meno positivi, meno ricoveri e meno decessi. Per arrivare a questo in questo momento abbiamo solo un'arma che è quella dell'isolamento e di uscire di casa il meno possibile, quindi una Pasqua assolutamente casalinga".  

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002