Oxford e azienda di Pomezia insieme per il vaccino
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
21
Sab, Mag

Oxford e azienda di Pomezia insieme per il vaccino

Oxford e azienda di Pomezia insieme per il vaccino

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

L'Istituto Jenner, l'Università di Oxford, il Regno Unito e la Advent - una società italiana, con sede a Pomezia - hanno annunciato oggi un accordo per sviluppare un nuovo vaccino per il coronavirus.​

Oxford e azienda di Pomezia insieme per il vaccino
Oxford e azienda di Pomezia insieme per il vaccino

 

L'Istituto Jenner dell'Università di Oxford ha assegnato alla Advent la produzione del nuovo vaccino contro il coronavirus per i test clinici. Il "brodo di semi" di vaccino - si sottolinea in un comunicato - è attualmente in produzione presso la Clinical Biomanufacturing Facility dell'Università  e quindi sarà trasferito all'Advent che inizialmente produrrà 1000 dosi per i primi studi clinici su questo vaccino.​ L'Istituto Jenner ha già lavorato a un vaccino contro la Mers, che ha dato prova di indurre solide risposte immunitarie nel primo studio clinico condotto a Oxford. ​Un secondo studio clinico sul vaccino Mers è in corso in Arabia Saudita. Lo stesso approccio alla produzione del vaccino viene adottato per il nuovo vaccino contro il coronavirus. L'Advent sta elaborando un programma di sviluppo rapido che incorpora un processo di produzione per lo sviluppo di un vaccino per test clinici il più rapidamente possibile. Piero Di Lorenzo, presidente e CEO di Advent e IRBM, sottolinea come "questo progetto ha un grande significato per la comunità internazionale a causa dello scoppio di nuovi coronavirus. Ancora una volta il gruppo IRBM è in prima linea nella ricerca e sviluppo".

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002