Zaia: "Lockdown finito con prime aperture, ora convivenza con virus" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
19
Dom, Set

Zaia: "Lockdown finito con prime aperture, ora convivenza con virus"

Zaia: "Lockdown finito con prime aperture, ora convivenza con virus"

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Noi abbiamo un atteggiamento assolutamente responsabile e rispettoso del mondo della sanità e del comitato scientifico, ma è pur vero che bisogna prendere atto che non siamo più di fronte a un lockdown, il lockdown è finito nel momento in cui si sono autorizzate le prime aperture.

Zaia: "Lockdown finito con prime aperture, ora convivenza con virus"
Zaia: "Lockdown finito con prime aperture, ora convivenza con virus"

 

Dobbiamo ragionare con la convivenza del virus e non in attesa che virus se ne vada perché ci metterà un bel po' ad andarsene". Lo ha detto il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, a 'Porta a Porta' in onda stasera, sulla fase di riapertura in Veneto. 

"Dobbiamo pensare a un percorso di messa in sicurezza dei cittadini e dei lavoratori", ha continuato. Sulle riaperture Zaia ha precisato: "Non sono Mandrake, non ho fatto magie: lo strumento delle richieste di apertura in deroga ai prefetti con la modalità del silenzio-assenso ha dato modo a molte imprese di riaprire". 

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002