Bonaccini: "In una settimana presenteremo progetto ripresa Emilia a governo" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
27
Mer, Ott

Bonaccini: "In una settimana presenteremo progetto ripresa Emilia a governo"

Bonaccini: "In una settimana presenteremo progetto ripresa Emilia a governo"

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Mentre gestiamo l’emergenza sanitaria, costruiamo le condizioni per la nuova fase. Obiettivo: tavoli provinciali per la sicurezza nei luoghi di lavoro, protocolli operativi condivisi, piena disponibilità di dispositivi di protezione individuale, sistemi di sanificazione, distanze previste.

Bonaccini:
Bonaccini: "In una settimana presenteremo progetto ripresa Emilia a governo"

 

Nessun via libera in assenza di questi requisiti". Lo scrive su Facebook il presidente dell’Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, dopo che ieri si sono riuniti in videoconferenza tutte le parti sociali del Patto per il Lavoro regionale. 

"Siamo partiti da una priorità – prosegue il governatore -, garantire condizioni di piena sicurezza per tutti i lavoratori e deciso insieme di definire in una settimana un progetto da sottoporre al Governo che permetta una graduale ripresa delle attività nelle filiere a valenza internazionale, con l’export asse portante dell’economia regionale, e di far avanzare i cantieri delle opere pubbliche. Intanto, sono pronti due milioni di mascherine per lavoratori e lavoratrici". 

"In Emilia-Romagna – sottolinea Bonaccini - facciamo squadra con categorie economiche, sindacati, imprese, enti locali, professioni, Università, Terzo settore per gestire la ripartenza confrontandoci con tutti e senza contrapporre mai la sicurezza sanitaria con la necessità economica".

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002