Al giornalista Daniele Repetto
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
25
Gio, Lug

Al giornalista Daniele Repetto

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

(Adnkronos) - Alle 11, domani giovedì 11 luglio, al Tempietto Egizio del Verano la cerimonia in ricordo del giornalista Daniele Repetto, storico vice direttore dell’agenzia Adnkronos, poi direttore editoriale del Gruppo Gmc, morto

lunedì 8 luglio all'età di 75 anni. 

Quando scompare una persona cara ti accorgi che non eri mai solo. Se poi quella persona era sempre in sintonia con i tuoi pensieri più profondi, con il tuo modo di stare al mondo, con le tue passioni umane e professionali, allora è come se l’ombra della solitudine si facesse ancora più lontana e ti lasciasse invece piacevolmente immerso nella luce e nel calore di quelle compagnie che ti porti sempre dentro. 

Daniele Repetto era così. Ha concorso più di tutti alla vita e al successo dell’AdnKronos. Ed è stato per me un collaboratore prezioso, un amico e direi quasi un parente. Daniele era per me un fratello più piccolo e un figlio più grande, nello stesso tempo. Per anni e anni abbiamo navigato insieme in quell’immenso oceano di eventi e di notizie che abbiamo solcato tenendoci compagnia a vicenda e attraversando con lo stesso spirito tutti i cambiamenti di scenario che la nostra generazione ha avuto modo di conoscere e di raccontare, con diligenza e con passione umana e professionale. 

Daniele ha fatto tutto il suo percorso professionale all’Adnkronos. Avrebbe avuto mille occasioni per cambiare, percorrere altre strade, cogliere successi in altri ambienti. Ma non volle farlo mai. La sua casa era qui, tra i suoi amici e i suoi colleghi. Di questa casa conosceva tutti i risvolti, le sfumature, i segreti, i significati. Ne ha accompagnato le mille evoluzioni lungo un arco di vita e di lavoro che ha visto le grandi mutazioni che ci hanno attraversato. E che anche grazie a lui abbiamo saputo decifrare mettendoci ogni giorno a disposizione di quella vasta platea di lettori che ci ha seguito passo dopo passo. 

Di questa lealtà, protratta lungo anni e anni e rinnovata di giorno in giorno, gli sono grato. La sua amicizia mi ha onorato a lungo e la sua collaborazione è stata sempre una grande certezza per tutti noi. So che sarà difficile proseguire il cammino nella sua assenza. Ma so, e sento, che la sua presenza intelligente e affettuosa continuerà ancora e ancora ad accompagnare il nostro cammino.  

Pippo Marra 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.