Roma, disordini e scontri a corteo anti-coprifuoco - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
28
Gio, Ott

Roma, disordini e scontri a corteo anti-coprifuoco

Roma, disordini e scontri a corteo anti-coprifuoco

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

In trecento hanno messo a ferro e fuoco il centro storico di Roma (Video) al corteo anti-coprifuoco.

Roma, disordini e scontri a corteo anti-coprifuoco
Roma, disordini e scontri a corteo anti-coprifuoco

 

Da Piazza del popolo fino a piazzale Flaminio e lungotevere delle Navi con fumogeni e lanci di petardi. Due gli agenti del Reparto mobile rimasti feriti negli scontri. Entrambi hanno riportato contusioni lievi, uno è stato portato in ospedale non in gravi condizioni. Sono stati almeno 10 i manifestanti fermati e portati in Questura per l'identificazione. Sarebbero tutti italiani e appartenenti a gruppi Ultras. Come annunciato dai manifestanti, emuli di quanti la notte scorsa hanno scatenato la guerriglia urbana a Napoli, la protesta contro il coprifuoco imposto nel tentativo di scongiurare l'epidemia da coronavirus ha preso tra sabato e domenica la piega peggiore. Gli agenti del Reparto Mobile hanno caricato in piazza del Popolo. Il corteo ha poi continuato a muoversi in direzione del lungotevere verso Palazzo Marina. Distrutte macchine e cassonetti. Il corteo anti-coprifuoco, annunciato con un tam tam sui social già nella giornata di sabato, si è sciolto a notte fonda domenica e la situazione è tornata alla normalità.

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002