Variante Delta Covid, Ricciardi: "Presente in Italia, serve più tracciamento" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
29
Gio, Lug

Variante Delta Covid, Ricciardi: "Presente in Italia, serve più tracciamento"

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"La variante Delta del Covid è presente in Italia. Dobbiamo incrementare i test e tracciamento per evitare che si diffonda. E un'altra delle cose su cui dobbiamo vigilare con grande attenzione". A dirlo all'Adnkronos Salute è Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute, Roberto Speranza.  

"Dobbiamo evitare

quello che è successo in Gran Bretagna dove, in poche settimane, la variante Delta" o indiana "è diventata dominante. E questo - ammonisce - lo si fa attraverso un meccanismo di testing e tracciamento più intenso e rigoroso".  

Ricciardi si dice poi " assolutamente favorevole alla proroga dello stato d'emergenza". "Non è finita, anche se siamo sicuramente in una fase positiva. Ma, nel mondo, la pandemia ancora c'è. Nel 2021 ha fatto più morti che nel 2020. Quindi bisognerà continuare a stare attenti", afferma in merito alla possibile proroga, al 31 dicembre, dello stato di emergenza in scadenza il 31 luglio. 

Quindi, con una battuta divertita, Ricciardi commenta le parole del ministro della Salute Roberto Speranza, che in un'intervista a 'La Stampa ha spiegato di non essere ancora vaccinato contro Covid-19. "Speranza non vaccinato? Non lo sapevo. Sto andando giusto da lui. Adesso vado e cerco di farlo vaccinare", dice.  

 

 

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002