Boccia: "Vaccinarsi è da italiani veri, cavalcare rabbia è da sciacalli" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
25
Sab, Set

Boccia: "Vaccinarsi è da italiani veri, cavalcare rabbia è da sciacalli"

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Vaccinarsi contro il coronavirus "è da italiani veri, da patrioti, quelli di cui parla a sproposito la destra. Cavalcare la rabbia è da sciacalli". Parola di Francesco Boccia, deputato PD e responsabile Enti locali della Segreteria nazionale, intervistato ai Magna Grecia Awards 2021 in corso a Castellaneta, in

Puglia.  

"Questa pandemia - ha detto ancora -, l'abbiamo detto fin dal primo giorno, la sconfiggiamo se ciascuno di noi nel proprio piccolo segue le regole che ci siamo dati; serve tanto buon senso e senso civico perché o ne usciamo insieme come comunità o non ne usciamo. Per questo motivo trovo e ho trovato sempre fuori luogo quella parte della politica che, nelle diverse fasi della pandemia Covid-19, ha sempre tentato di cavalcare la rabbia: prima delle aziende, poi dei lavoratori, dei commercianti, delle famiglie nelle scuole; e adesso quella dei no vax o dei gestori delle discoteche. Vaccinarsi è da italiani veri, da patrioti, quelli di cui parla a sproposito la destra. Cavalcare la rabbia è da sciacalli. E la destra italiana se fosse stata al governo avrebbe causato gli stessi disastri fatti in ogni parte del mondo, a partire da quelli commessi da Trump negli USA", ha concluso.  

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002