Covid, Bassetti: "Codacons attacca Burioni? Paradossale" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
26
Mar, Ott

Covid, Bassetti: "Codacons attacca Burioni? Paradossale"

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Sul Codacons e la denuncia al virologo Burioni, "siamo alla polemica sterile e inutile. Assurdo che ci sia ancora oggi la contrapposizione tra chi è pro e chi è contro i vaccini. Dispiace che il Codacons, che dovrebbe tutelare i cittadini, si schieri contro uno scienziato che si è sempre speso per i vaccini. Mi pare una

situazione paradossale". Lo afferma all'Adnkronos Salute Matteo Bassetti, primario di Malattie infettive all'ospedale San Martino di Genova, commentando la scelta del Codacons di denunciare il virologo Roberto Burioni, chiedendone la radiazione dall'Ordine dei medici, per il post su Twitter in cui scriveva: "Propongo una colletta per pagare ai no-vax gli abbonamenti a Netflix per quando, dal 5 agosto, saranno agli arresti domiciliari chiusi in casa come dei sorci". 

DURA REPLICA DEL CODACONS - Il Codacons replica duramente. "Quello che è davvero paradossale è che Bassetti non abbia minimamente compreso che la nostra denuncia non era certo contro i vaccini, ma contro Burioni -spiega il Codacons- Denunciare un medico che cede agli insulti e alla volgarità sui social network, e che così facendo danneggia la campagna in favore dei vaccini, non ha niente a che vedere con la difesa dei no-vax, e avremmo denunciato il virologo anche se avesse usato gli stessi termini per definire altre categorie di utenti". 

"Fa specie che un medico come Bassetti parli così a sproposito e si lasci andare ad affermazioni fuori luogo, senza minimamente informarsi circa i contenuti della nostra denuncia contro Burioni, e senza sapere che il Codacons è stata l’associazione che in Italia ha fatto di più in favore dei vaccini, denunciando i ritardi delle case farmaceutiche nelle forniture e attivandosi con decine e decine di denunce e istanze per garantire la vaccinazione a tutti gli italiani". 

Per il Codacons "avrebbe fatto meglio Matteo Bassetti a prendere le distanze dalle aggressioni verbali di Roberto Burioni, chiedendo scusa ai cittadini a nome di tutta la categoria dei medici, e lo invitiamo, visto che pare affaticato e che si documenta molto sommariamente, a disertare per un po’ i mass media", conclude il Codacons. 

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002