No green pass in piazza, fiaccolata a Roma - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
20
Lun, Set

No green pass in piazza, fiaccolata a Roma

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Sono alcune centinaia i manifestanti no green pass in piazza del Popolo, a Roma. Mentre dal palco ai piedi del Pincio si ricorda il medico De Donno, scomparso ieri, scatta il coro ‘libertà-libertà’. Applausi mentre si ricorda l’impegno del medico mantovano. Applausi anche quando il senatore della Lega Armando

Siri interviene e sostiene che le parole di Mario Draghi sul vaccino sono false: "Non è vero che chi non si vaccina muore". 

La fiaccolata 'no green pass' è organizzata da 'libera scelta'. Oltre ai leghisti Pillon, Pagano, Borghi, Bagnai, a fare capannello ci sono Vittorio Sgarbi e l'eurodeputato della Lega, Antonio Maria Rinaldi. Ad un tavolino, per ora in disparte Enrico Montesano.  

"Se sei sano puoi fare quello che vuoi, è un concetto normale, non è possibile che a settembre si debbano fare il green pass anche i bambini per andare in palestra", dice Claudio Borghi, deputato della Lega, parlando a piazza del Popolo, nel corso della manifestazione. 

La fiaccolata è partita, con i manifestanti che hanno intonato cori e slogan contro il premier Mario Draghi. A guidare il corteo il senatore della Lega Armando Siri e Vittorio Sgarbi. Slogan anche contro la stampa risuonano dal corteo. I manifestanti, alcune centinaia, con fiaccole e cellulari illuminati hanno occupato la parte di piazza antistante Santa Maria degli Angeli. 

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002