Covid, nuova ipotesi su origine: "Salto naturale da più specie animali a uomo" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
26
Mar, Ott

Covid, nuova ipotesi su origine: "Salto naturale da più specie animali a uomo"

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Il Sars-Cov-2 potrebbe essere passato più volte dagli animali alle persone. E' questa la nuova ipotesi che arriva da 'Nature', che si rifà a uno studio pubblicato sul forum di discussione di virological.org. Ma è la stessa rivista scientifica che sottolinea come si tratti di un’indagine preliminare che necessita di

ulteriori verifiche.  

Questa nuova ipotesi si evincerebbe da un’analisi preliminare dei genomi virali prelevati da persone infettate in Cina e altrove all’inizio della pandemia. Se confermati da ulteriori analisi, i risultati andrebbero a fortificare l’ipotesi che la pandemia ha avuto origine in più mercati diversi a Wuhan e renderebbero meno probabile l’ipotesi che Sars-Cov-2 sia fuggita da un laboratorio.  

Lo studio si basa sul fatto che i primi campioni di Sars-Cov-2, prelevati all’inizio della pandemia alla fine del 2019 e all’inizio del 2020, sono riconducibili a due diverse linee evolutive, note come A e B (che è quella che si è poi diffusa in tutto il mondo, che hanno differenze genetiche chiave:  

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002