Scuola e covid, Bianchi: "Oggi è il luogo più sicuro" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
28
Gio, Ott

Scuola e covid, Bianchi: "Oggi è il luogo più sicuro"

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Sicuramente la scuola è oggi il luogo più sicuro. Quello che è fuori, il contorno, quindi infrastrutture, trasporti, è un mondo molto più complicato dunque la risposta è vacciniamoci tutti". Lo ha detto il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi ospite del Caffè della domenica di Maria Latella

su Radio 24 stilando il bilancio della prima settimana dal rientro a scuola in presenza. "La prima settimana di scuola è andata bene in tutta Italia e ha visto un grande entusiasmo. Certamente avendo riaperto le aule per 10 milioni di ragazzi e 1 milione e mezzo di personale possono esserci dei casi di Covid ma sono casi isolati che stiamo controllando", ha aggiunto Bianchi. 

“Rispetto all’introduzione del Green pass a scuola c’erano tante paure ma siamo riusciti a mettere in atto un sistema molto innovativo che ci hanno richiesto anche altri Paesi: consiste in una piattaforma che è a disposizione solo dei presidi perché la tutela della privacy è fondamentale”, ha sottolineato il ministro. “Il preside ogni mattina apre il computer e vede una lista del personale della scuola affiancato da un semaforo verde o rosso per ognuno. In questo modo è in grado di sapere la situazione”, ha spiegato Bianchi. 

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002