Scuola, Bertolaso: "Basta quarantena quando in classe c'è un solo infetto" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
26
Mar, Ott

Scuola, Bertolaso: "Basta quarantena quando in classe c'è un solo infetto"

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

“La quarantena con Dad a tappeto per un solo positivo in classe è una misura che va rivista e corretta. I ragazzi devono andare a scuola. Si facciano tamponi anziché metterli tutti in quarantena, sempre in regioni dove la situazione è migliore: purtroppo oggi l'Italia da questo punto di vista non è tutta

uguale”. Lo dice in un’intervista al 'Corriere della Sera' Guido Bertolaso, nella quale spiega gli ottimi risultati della campagna vaccinale lombarda, con l'82% di over 12 immunizzati e l'88% con almeno una dose di vaccino: “Ci siamo arrivati con un grande gioco di squadra. Ai lombardi l'opportunità di vaccinarsi è sembrata la soluzione alle tragedie che hanno visto e vissuto più che in altre regioni. E noi, dopo i problemi iniziali, abbiamo messo in piedi una macchina da guerra che oggi funziona benissimo. E anche sulla terza dose, su 150 mila immunocompromessi stiamo vedendo 700-800 prenotazioni al giorno. Per fine ottobre raggiungeremo l'80%: sarebbe già un buon risultato”. 

Per quanto riguarda l’estensione del Green pass, per il coordinatore della campagna vaccinale anti-Covid in Lombardia non serve l’obbligo vaccinale, ma “agire sull'intelligenza della gente. L'ultimo provvedimento sull'obbligo di green pass per i lavoratori è stato essenziale: abbiamo raddoppiato del 150% le prenotazioni. Oggi i lombardi vaccinabili che non hanno ancora aderito sono 1 milione e 50mila: entro metà ottobre scenderemo sotto il mezzo milione”. Intanto, afferma, “si potrebbe togliere la mascherina in alcuni luoghi al chiuso, come i cinema e i teatri, in presenza di due requisiti: una copertura vaccinale a due dosi superiore all'80% degli over 12 e la garanzia di controllo del green pass, alzandone, con le stesse premesse, la capienza almeno all'80%. Penso che, nelle stesse condizioni, si possano equiparare le discoteche a palestre, cinema o teatri”. 

Bertolaso parla poi dell’idea della Lombardia di aiutare Paesi come la Sierra Leone a vaccinarsi: “Sto scrivendo il progetto e ho già informato il commissario Figliuolo. Manderemo vaccini e squadre di medici e infermieri per fare con i locali una grande campagna di vaccinazione, che è insieme di prevenzione. In questa partita o siamo tutti o non ne esce nessuno”. 

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002