Green pass, Burioni: "Convincere non vaccinati, molti hanno solo paura"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
09
Mar, Ago

Green pass, Burioni: "Convincere non vaccinati, molti hanno solo paura"

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Adesso che il Green pass" obbligatorio anche sul lavoro "è realtà, bisogna convincere quelli che non si sono ancora vaccinati" contro Covid 19. "Pochi sono fanatici e amen, molti sono spaventati e hanno soltanto paura". Sono le parole del virologo Roberto Burioni, docente all'università Vita-Salute San Raffaele di Milano,

che via Twitter esorta al dialogo con chi non ha ancora fatto l'iniezione scudo per timori. "Lo Stato deve parlare con loro - scrive Burioni -. Sono in fila alle farmacie e lì qualcuno deve andare a spiegargli le cose".  

Secondo il virologo Andrea Crisanti, che ieri è intervenuto sull'argomento a 'L'aria che tira', "non possiamo obbligare una persona che ha paura del vaccino. Si deve mettere la mascherina Ffp2 tutti giorni". "In Italia c'è una grossa percentuale di persone che soffrono di fobie, ansia, nevrosi. La paura del vaccino diventa irrazionale, qualsiasi argomento non fa breccia. La paura del vaccino diventa una fobia e siamo nel campo di una patologia. Se una persona ha paura, bisogna recuperarla in qualche modo: si deve mettere la mascherina Ffp2 tutti i giorni, non possiamo obbligarla" in assenza di una legge. 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002