Morti in corsia, assolta Daniela Poggiali. L'ex infermiera torna libera - il Centro Tirreno
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
28
Dom, Nov

Morti in corsia, assolta Daniela Poggiali. L'ex infermiera torna libera

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Assolta perché il fatto non sussiste. Torna libera Daniela Poggiali, l'ex infermiera di Lugo in provincia di Ravenna, imputata per il caso delle morti in corsia nell'ospedale romagnolo. La Corte di Assise di Appello di Bologna ne ha disposto infatti la scarcerazione immediata, dopo averne decretato l'assoluzione per la morte di Rosa

Calderoni, 78enne deceduta l'8 aprile del 2014, e Massimo Montanari, 94enne deceduto il 12 marzo 2014. 

Una "vicenda kafkiana" come mai se ne sono registrate in Italia quella della Poggiali, secondo il suo difensore Lorenzo Valgimigli, che, ai microfoni del Tg3, l'ha definita una donna "più forte di tutte le ingiustizie che ha dovuto subire". 

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002