Prato, 39enne ucciso in un agguato: caccia a due killer - il Centro Tirreno
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
28
Dom, Nov

Prato, 39enne ucciso in un agguato: caccia a due killer

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Aiuto, aiuto, mi hanno sparato". Sono state le ultime parole di Gianni Avvisato, 39 anni, residente a Comeana, sulle colline in provincia di Prato, ucciso oggi pomeriggio a colpi di arma da fuoco nei pressi della sua abitazione. E' stato lui stesso a chiamare il 118 ma quando i soccorsi sono arrivati sul luogo del delitto l'uomo era già

morto. I vicini di casa hanno sentito almeno uno sparo e avrebbero visto due persone che subito dopo sarebbero scappate a piedi. 

La vittima è stata trovata a terra nei pressi della sua abitazione, in via Boccaccio, una strada senza sfondo con una serie di villette a schiera. Sul posto sono arrivati i carabinieri, che stanno conducendo le indagini, cercando di ricostruire la dinamica dei fatti, con l'aiuto dei militari della sezione scientifica. Secondo le prime informazioni le ferite sarebbero concentrate tra l'addome e la gamba. 

La vittima dell'agguato sarebbe stato gestore di una palestra. Mentre i carabinieri stanno dando la caccia ai due killer, si cerca di capire anche il movente dell'omicidio. Diverse le ipotesi su cui gli investigatori stanno indagando: dal regolamento di conti all'avvertimento finito male. 

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002