Digitale, piattaforma di MeglioQuesto allarga raggio solidarietà Caritas Ambrosiana
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
24
Lun, Gen

Digitale, piattaforma di MeglioQuesto allarga raggio solidarietà Caritas Ambrosiana

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Grazie ad una innovativa piattaforma digitale di MeglioQuesto si allarga il raggio di solidarietà della Caritas Ambrosiana. Il nuovo progetto di 'solidarietà digitale' vede insieme - per la 36° Giornata mondiale volontariato - la Caritas Ambrosiana e MeglioQuesto che, attraverso la tecnologia digitale, hanno registrato una

raccolta in cinque mesi di ben 142.000 euro. La società della customer experience multicanale ha messo infatti a disposizione della Caritas Ambrosiana "il proprio knowhow per aumentare il sostegno solidale alla comunità e alle persone più fragili" sviluppando "una evoluta piattaforma di network digitale utilizzata dai volontari in smart working" che si occupano della raccolta delle donazioni. In occasione della 36° Giornata mondiale del volontariato, che si celebra domenica 5 dicembre, MeglioQuesto ha analizzato i dati rilevando che "dopo una fase iniziale di 180 ore di formazione svolta a inizio giugno 2021, in cinque mesi sono stati raccolti 142.000 euro grazie all’opera di 50 volontari che hanno gestito circa 1.120 ore di volontariato".  

I volontari possono donare il loro tempo con estrema flessibilità inserendo l’attività solidale parallelamente agli impegni professionali, garantendo così una continuità quotidiana del servizio. "La sfida, che ci ha imposto la pandemia, di umanizzare gli spazi digitali è stata accolta con determinazione dagli 'angeli telematici'" spiega Luciano Gualzetti, direttore di Caritas Ambrosiana. "In circa cinque mesi - prosegue - ci hanno consentito di sperimentare tangibilmente la grande umanità delle persone. L’emergenza sanitaria ha confermato, infatti, che non occorre stare vicini per essere solidali e inclusivi. Telefonate, mail, persino i tanto controversi social network hanno contribuito a vincere la partita della solidarietà e con gli 'angeli telematici' stiamo segnando un punto a nostro favore". 

Nato come un servizio con libero accesso ai benefattori, il progetto si è evoluto in azioni di contatti verso l’esterno, sempre supportato dalla tecnologia di MeglioQuesto, per informare i donatori delle nuove iniziative di Caritas Ambrosiana. "La solidarietà digitale ha dimostrato tutte le potenzialità e il vantaggio competitivo, in virtù dell'inclusività, della capillarità e della sua grande adattabilità alle necessità di ognuno" afferma Felice Saladini, Ceo di MeglioQuesto Spa. "Nel contesto economico e sociale attuale - sottolinea il Ceo- è davvero importante dare il proprio appoggio a organizzazioni che fanno uno straordinario lavoro di inclusione sociale come Caritas. Abbiamo messo a disposizione la nostra tecnologia e le nostre competenze per sostenere la solidarietà con lo stesso metodo e tools con cui ci occupiamo di sviluppare i business dei nostri clienti. Abbiamo aiutato i volontari a gestire quello che sanno fare meglio, ovvero essere di supporto a chi ne ha bisogno e umanizzare il rapporto con il donatore". Gli 'angeli telematici' rispondono allo 02.40703424 dalle ore 10 alle 20 da lunedì a sabato e il servizio è realizzato da Caritas Ambrosiana in collaborazione con MeglioQuesto.  

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002