Covid oggi Basilicata, 1.015 contagi e 1 morti: bollettino 27 gennaio
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
25
Mer, Mag

Covid oggi Basilicata, 1.015 contagi e 1 morti: bollettino 27 gennaio

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

(Adnkronos) - In Basilicata sono 1.015 i nuovi contagi da coronavirus registrati oggi, 27 gennaio, su un totale di 5.901 tamponi (molecolari e antigenici), e si registra 1 decesso per Covid-19. Sono i dati del bollettino regionale della task force coronavirus riferito alle ultime 24 ore. La persona deceduta è un uomo di Melfi di 82

anni, vaccinato. I lucani guariti o negativizzati sono 724. Aumenta ancora la pressione sugli ospedali. I ricoverati per Covid-19 sono 101 (+4) di cui 5 in terapia intensiva: 50 (di cui 4 in TI) nell'ospedale di Potenza; 51 (di cui 1 in TI) in quello di Matera.  

Nel complesso, considerando che i nuovi casi lucani sono stati 995, gli attuali positivi residenti in Basilicata sono 17.627. Per la vaccinazione, ieri sono state effettuate 4.442 somministrazioni. Finora 459.968 lucani hanno ricevuto la prima dose del vaccino (83,1 per cento della popolazione che ammonta a 553.254 residenti), 421.735 hanno ricevuto la seconda (76,2 per cento) e 278.903 sono le terze dosi (50,4 per cento), per un totale di 1.160.606 somministrazioni effettuate. 

Restando alla vaccinazione, il 24,9 per cento dei bambini lucani ha ricevuto almeno una dose e la Basilicata è al quinto posto nella graduatoria nazionale. Lo ha reso noto l’assessore alla salute Rocco Leone, commentando l’aggiornamento settimanale dei dati sulle vaccinazioni della Fondazione Gimbe. Per Leone, ''il risultato raggiunto, molto importante, è reso possibile grazie al lavoro di squadra delle strutture e dal personale medico impegnato, nonché dal senso di responsabilità dei genitori''.  

Analizzando gli altri dati, Leone rileva ''un aumento, non preoccupante, nel rapporto positivi per ogni centomila abitanti e nell’occupazione dei posti letto in area medica (24%) ma - aggiunge - dobbiamo tenere sotto controllo anche il dato relativo all'occupazione delle terapie intensive attestata al 7,6% che al momento ci tiene in zona bianca''. 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002