Ucraina, Scholz: "Putin non ha cambiato suoi insani propositi"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
22
Dom, Mag

Ucraina, Scholz: "Putin non ha cambiato suoi insani propositi"

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

(Adnkronos) - Guerra Ucraina-Russia, il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha detto di non aver notato nessun cambiamento nella posizione di Putin con cui ha parlato ieri per oltre un'ora. Intervistato dal portale di news t-online, Scholz ha sottolineato che Putin non ha raggiunto nessun obiettivo della sua "insana" invasione dell'Ucraina, uno

dei quali era usare l'Ucraina come cuscinetto di fronte alla Nato. Il leader del Cremlino, ha detto, dovrebbe "capire che l'unica strada di uscita è un accordo con l'Ucraina", ma non nei termini dettati da Mosca.  

La Nato, non solo "non si è ritirata, ma si è rafforzata sul fianco est - ha sottolineato - e l'Alleanza diventerà ancora più forte con l'ingresso di Finlandia e Svezia". Scholz ha poi ricordato che la Russia ha già sofferto maggiori perdite militari in Ucraina dei dieci anni di guerra in Afghanistan.  

"A causa dell'insana idea di Putin di espandere l'impero russo, sia la Russia che il mondo intero stanno pagando un alto prezzo", ha sottolineato Scholz, facendo riferimento alle conseguenze del conflitto sul mercato del grano, specie nei paesi in via di sviluppo. "E' lì che c'è un vero problema di fame, non dove scarseggia olio di girasole nei supermercati", ha rilevato. Infine il cancelliere ha ribadito che la Germania continuerà a imporre sanzioni alla Russia e a sostenere l'invio di armi a Kiev. 

 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002