RICETTE. Finocchi allo zafferano - il Centro Tirreno - Quotidiano online
18
Dom, Apr

RICETTE. Finocchi allo zafferano

RICETTE. Finocchi allo zafferano

Ricette
Typography

I finocchi rientrano a pieno titolo tra gli ingredienti da rivalutare. 

Finocchi allo zafferano
Finocchi allo zafferano

 

Difficoltà: FACILE - Preparazione: 1 H 10 MIN Dosi: 4 PERSONE


Ingredienti

6 finocchi
½ cipolla
1 bustina zafferano o ½ cucchiaino di pistilli
2 rametto di timo
1 bicchiere di brodo vegetale

q.b. di vino bianco
q.b. olio di oliva
q.b. sale e pepe
q.b. di finocchietto (vanno bene anche le fronde dei finocchi)

 

Preparazione

I finocchi rientrano a pieno titolo tra gli ingredienti da rivalutare. E usare sempre di più. Provo a darvi qualche buona ragione. Intanto potete divertirvi a usare, in cucina, tutte le parti del finocchio: dal grumolo bianco (che a torto si considera un bulbo) che va crudo nelle insalate o lessato e gratinati, ai fiori freschi o essiccati, che vengono a volte chiamati impropriamente semi (possono avere sapore dolce, pepato o amaro a seconda della varietà di pianta), e che si usano per aromatizzare, tra le altre cose, le castagne. Ma anche le foglie del finocchio sono più che valide in cucina. Sono utilizzate, ad esempio, nelle Marche per cucinare i bombetti, le lumachine di mare. Oppure si adoperano le foglie fresche tagliate molto sottili per aggiungerle a minestre o insalate. In generale i finocchi si prestano ad una molteplicità di usi e io, in particolare, li amo molto quando si sposano a sapori speciali. Come può essere lo zafferano, appunto. La ricetta è ispirata a quella di Skye McAlpine davvero semplice e prevede pochissimi ingredienti. Lo zafferano aiuta anche a dare un colore particolare che rende il piatto particolarmente attraente e diverso dal solito. Nulla vi vieta, però, se volete sperimentare cose nuove, di provare con la curcuma… Oppure, perché no, con il curry (meglio quello più dolce). Lasciatevi sedurre dalla semplicità disarmante di finocchi. Non ve ne pentirete.

 

1) Lavate e pulite i finocchi, avendo cura di togliere le fronde ma di non buttarle (serviranno per l’impiattamento finale). Tagliate quindi i finocchi a spicchi dello spessore che preferite.

2)Affettate sottilmente anche la cipolla e soffriggetela con un filo d’olio e il timo in padella. Unite anche i finocchi e abbrustoliteli su tutti i lati. Quindi sfumate con il vino bianco e lasciate evaporare l’alcol bene.

3) Versate anche il brodo, mi raccomando ben caldo, chiudete con il coperchio e lasciate cuocere per circa venti minuti, ma molto dipende da quanto sottili avete tagliato i finocchi.

4) Trascorso il tempo necessario affinché i finocchi siano diventati teneri, unite anche lo zafferano sciolto in un po’ di acqua calda (se scegliete i pistilli lasciateli in ammollo per almeno 15 minuti) e fate rapprendere il tutto. Aggiustate di sale e di pepe e servite con i ciuffi di barba di finocchietto a piacere.

 

Red
Author: RedWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002

Seguici anche su Facebook

FB Telecomunicazioni - il Centro Tirreno

Feed non trovato