Consegnati i Leoni d'Oro dell'Accademia Gran Premio Internazionale di Venezia
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
13
Gio, Giu

Consegnati i Leoni d'Oro dell'Accademia Gran Premio Internazionale di Venezia

Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Consegnati questa mattina nella Sala Zuccari del Senato i Leoni d'Oro per la carriera, l'impresa e le arti a cura dell'Accademia Gran Premio Internazionale di Venezia in collaborazione con la Fondazione Foedus.

alternate text

 

Il premio per i 60 anni di carriera è andato al maestro Gerardo Sacco, gioielliere calabrese che ha realizzato preziosi per le dive del cinema del calibro di Liz Taylor, Sofia Loren, Maria Grazia Cucinotta e per il teatro accompagnando Franco Zeffirelli per cui ha realizzato abiti e gioielli di scena e anche il francobollo commemorativo emesso pochi giorni fa.

Il secondo Leone è stato tributato al maestro Adamo dell'Orco, scultore di Alatri, le sue opere che richiamano mondi onirici, mitologie del passato ma anche 'mostri' futuribili in un sapiente uso dei materiali su tutti il legno 8in particolare radici di ulivo) e il ferro anche riutilizzabili. Il terzo Leone è stato assegnato all'imprenditore Giustino Busiello, imprenditore cellolese, titolare dell'Assopaf, l'agroindustria alimentare. Il quarto Leone è stato consegnato a Youssef Balla, ambasciatore del Marocco per i legami diplomatici che più volte lo hanno legato all'Italia. La sua carriera diplomatica è iniziata nel 1989 come segretario presso il ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale marocchino, scalando le tappe fino alla nomina di console a Palermo (2006-2011) e a Strasburgo (2011-2014)

La cerimonia ha avuto luogo insieme alla conferenza sulla Pace mentre alle 15 saranno consegnate le pergamene per la nomination dei prossimi premi. La manifestazione si è aperta con l'indirizzo di saluto del senatore questore Antonio De Poli che ha promosso l'iniziativa in Senato. L'introduzione al dibattito è stata a cura di Sileno Candelaresi, presidente del premio Leone d'Oro. Ha preso poi la parola il presidente della Fondazione Foedus e del premio Leone d'Oro per la pace Mario Baccini.

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.