Maltempo: la città dei lettori di Firenze a sostegno della cultura in Emilia Romagna
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
13
Gio, Giu

Maltempo: la città dei lettori di Firenze a sostegno della cultura in Emilia Romagna

Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

La città dei lettori, progetto culturale di Fondazione Cassa di Risparmio Firenze e Associazione Wimbledon Aps in partenza in questi giorni con la 6a edizione dell’omonimo festival, si mobilita in sostegno della cultura in Emilia Romagna dopo le inondazioni.

alternate text
La città dei lettori sosterrà la cultura in Emilia Romagna

 

Nello specifico a ScrittuRa Festival, evento diretto da Matteo Cavezzali in programma dal 25 maggio al 15 giugno tra la città di Ravenna e Lugo di Romagna – la prima fortunatamente non danneggiata dall’acqua ma in situazione di allerta, il secondo uno dei centri più colpiti dal disastro – La città dei lettori fornirà una donazione sotto forma di strumenti utili alla realizzazione dell’evento nel contesto d’emergenza.

"A causa delle linee ferroviarie interrotte -spiega Gabriele Ametrano, direttore de La città dei lettori- si presentano per ScrittuRa spese impreviste relative agli spostamenti degli ospiti. Contribuiremo con una donazione in buoni benzina, un piccolo atto di supporto concreto per un festival in apertura. È in momenti come questo che la cultura deve essere solidale e, in particolare, gli organizzatori che ben conoscono le difficoltà di allestire una manifestazione". (segue)

Festival con 18 tappe da maggio a ottobre, 100 ospiti e 40 giornate

La città dei lettori, che ogni anno catalizza in Toscana autori, illustratori, traduttori e curatori di primo piano, torna per il 2023 da maggio a ottobre con 18 tappe su altrettanti comuni, oltre 100 ospiti e più di 40 giornate con i protagonisti della letteratura contemporanea. Il cartellone di presentazioni, incontri, anteprime, conferenze, reading e attività per giovani lettori si aprirà con una prima volta a Prato, dal 25 al 27 maggio, per continuare poi con la sesta edizione della kermesse fiorentina a Villa Bardini, sede storica e cuore dell’iniziativa, dal 7 all’11 giugno.

Ancora prime edizioni a Poggibonsi (Si), dal 15 al 16 giugno, e a San Miniato (Pi), dal 17 al 18 giugno, mentre per il terzo anno consecutivo si confermano Grosseto, dal 21 al 22 giugno, e Arezzo, dal 24 al 25 giugno. Montaione (Fi) diventerà città dei lettori per la prima volta dal 30 giugno al 2 luglio, mentre in continuità con i due anni passati torna l’appuntamento a Villamagna – Volterra (Pi), il 2 luglio, e a Montelupo Fiorentino (Fi), dal 6 al 7 luglio.

Siamo alla seconda edizione, invece, per Monteriggioni (Si) dal 21 al 22 luglio, prima per Vicchio (Fi) dal 1 al 3 settembre, terza per Calenzano (Fi) dal 7 al 9 settembre e per Campi Bisenzio (Fi) dal 13 al 14 settembre. Un’ulteriore prima edizione a Piombino (Li) dal 15 al 16 settembre, e poi ancora conferme: per il terzo anno consecutivo a Bagno a Ripoli (Fi), dal 22 al 24 settembre, e per il secondo a Lucca, dal 30 settembre al 1 ottobre. Poi seconda edizione a Impruneta dal 27 al 28 ottobre e prima a Cavriglia (Ar) in date da destinarsi.

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.