Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
15
Sab, Dic

Abbiamo 172 visitatori e nessun utente online

Annunci AdSense
home-1-ads-ct-tda-002
Annunci AdSense
article-top-ads-ct-art-001

Il Nobel per la Pace 2018 a Nadia Murad e a Denis Mukwege per il loro impegno contro gli stupri di guerra

Il Nobel per la Pace 2018 a Nadia Murad e a Denis Mukwege per il loro impegno contro gli stupri di guerra

Arte e Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

L'assegnazione "per i loro sforzi volti a porre fine all'uso della violenza sessuale come arma di guerra e conflitto armato"

Il Nobel per la Pace 2018 a Nadia Murad e a Denis Mukwege per il loro impegno contro gli stupri di guerra
Il Nobel per la Pace 2018 a Nadia Murad e a Denis Mukwege per il loro impegno contro gli stupri di guerra


Il Nobel per la Pace 2018 è stato assegnato a Nadia Murad e a Denis Mukwege  "per i loro sforzi volti a porre fine all'uso della violenza sessuale come arma di guerra e conflitto armato".

Murad è una donna yazida che ha sconfitto l'Isis, è stata prigioniera dell'Isis. Brutalizzata in prigionia, simbolo del genocidio della sua comunità. Mukwege, un medico congolese, è stato critico del governo congolese ed ha curato le vittime degli stupri.

"E' difficile immaginare due vincitori del Premio Nobel per la pace più degni di Nadia Murad e Denis Mukwege, questo è un riconoscimento meritato per questi due attivisti straordinariamente coraggiosi, tenaci ed efficaci contro la piaga della violenza sessuale e l'uso dello stupro come arma di guerra". E' quanto afferma Michelle Bachelet, Alto commissario dell'Onu per i diritti umani. "Nadia e Denis - aggiunge l'Alto commissario - sono certa che parlo a nome di tutti i difensori dei diritti umani quando dico che vi ammiriamo più di quello che le parole possono dire. Avete combattuto affinché venga riconosciuto e affrontato il dolore che le donne hanno sofferto per gli abusi sessuali, e perché venga riaffermata la loro dignità".

Red
Author: RedWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Annunci AdSense
article-botton-ads-ct-art-002
Annunci AdSense
sidebar-ads-ct-tda-003
il Centro Tirreno - Quotidiano online
Meteo

Seguci anche su Facebook

il Centro Tirreno - Quotidiano online
News e approfondimenti
Ti potrebbero interessare anche:
home-2-ads-ct-cca-001