Amore e Psiche. Dal fiume al mare. Il compimento del pensiero creativo
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
24
Mar, Nov
Visita il sito "il Centro Tirreno.com"
News - Arte e Cultura Eventi
Visita il sito "Nutrizione"
Nutrizione - Salute & Benessere
Visita il sito "La finestra sullo Spirito"
Approfondimenti di Cultura
Visita il sito "Partner"
Partner - il Centro Tirreno

Amore e Psiche. Dal fiume al mare. Il compimento del pensiero creativo

Dal fiume al mare. Il compimento del pensiero creativo

Arte e Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

La falsità  di paesaggi e volti che s'imprimono forzatamente ci sta abituando ad amare i trucchi più  dell'ingegno creativo che governa dal suo interno la Natura. Ciò procurerà a lungo andare un rifiuto genetico del vecchio mondo che ne uscirà trasfigurato e a cui sara’ possibile accedere con una rilettura in termini mitologici.

Carlo Cordua, "Riflessi", Parc Monceau Parigi, pastello su tela
Carlo Cordua, "Riflessi", Parc Monceau Parigi, pastello su tela

 

È la nostra epoca. L'inquinamento,  la capacità manipolatrice dell'uomo sta compromettendo la natura, sostituendo l'immagine verginale primitiva con formulazioni insincere che ci allontanano da tutto ciò  che è vero e abita il tempo più  remoto.

Il tempo del non tempo che ha il sapore dell'eternità ci scivola di dosso col nome di presente. Oggigiorno il presente tende ad andare alla deriva   della verità a causa del virtuale che accende di nuovi entusiasmi la fantasia e bombarda la creatività.

In tutto questo noi non esistiamo, in quanto non siamo. Ci preoccupiamo di brillare in una gabbia d'oro che ci tiene prigionieri. Abbiamo dimenticato il senso del fiume. Il significato di un'immagine che ci racconta raccontandosi, perché  capace di proiettarci nella naturalità delle cose. Il fiume e' l'adempimento della verità che culmina nel mare, punto di arrivo del lungo o breve viaggio. Il fiume è l'accadimento, il mare il compimento, suggeriti entrambi dalla Natura che ritroviamo in noi e ci proietta all'esterno.

La creatività ha la sua culla nella Natura. Le persone sono luoghi e i luoghi sono geografie di volti che ci portano nel presente della nostra casa. Immagine e contenuto sono imprescindibili nella geografia delle culture umane,  poliedriche verità che noi nella nostra anima interpretiamo e risvegliamo.

I luoghi  ci visitano, nel momento in cui ci rapportiamo ad essi. I luoghi hanno un’anima e pertanto sono persone. I luoghi diventano la famiglia del solitario che ritrova in essi il compagno fedele, Dio. Gli eremiti ascendono al Principio elevandosi sulle forme che fanno di un luogo libertà  e  totalità. Lo svincolamento dalla forma resuscita la sconfinatezza dell'Infinito, metafora eletta dell'Assoluto.

Attraverso la libertà e  il vuoto noi accediamo a Dio, per l'assenza dei confini che delimitano una forma. La forma ha al suo centro lo sconfinata dimensione della sostanza che colma il vuoto. Il vuoto pertanto non è  metafora elementare di carenza ma assemblamento del contenuto ottenebrato dalla forma. Il vuoto quindi suggerisce il pieno, la presenza verginale di Dio sulla quale si va a  distendere l'ego da cui ci si può  liberare compiendo un percorso iniziatico.

Le religioni non esaltano il Principio Primo ma lo comprimono, perché  frutto del pensiero dell'ego. A questo si contrappone il  Sé  che è lo spirito rappresentato dal pensiero creativo. La mente porta ad ordinare ed equilibrare  le due frontiere, se educata ad andare oltre l'intelletto razionale.

Fonte: La finestra sullo Spirito

Ippolita Sicoli
Author: Ippolita SicoliWebsite: http://lafinestrasullospirito.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Responsabile del Settore Cultura del quotidiano online "ilCentroTirreno.it"
Docente della Federiciana Università Popolare, Specializzata in Discipline Esoteriche, Antropologia, Eziologia e Mitologia, ha partecipato in qualità di relatrice a convegni e conferenze.

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
il Cntro Tirreno.it - Salute & Benessere

Seguici anche su Facebook