Scuola, Cts: "Distanza, poche deroghe e mascherina sopra 6 anni"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
29
Dom, Nov
Visita il sito "il Centro Tirreno.com"
News - Arte e Cultura Eventi
Visita il sito "Nutrizione"
Nutrizione - Salute & Benessere
Visita il sito "La finestra sullo Spirito"
Approfondimenti di Cultura
Visita il sito "Partner"
Partner - il Centro Tirreno

Scuola, Cts: "Distanza, poche deroghe e mascherina sopra 6 anni"

Scuola, Cts: "Distanza, poche deroghe e mascherina sopra 6 anni"

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

''I principi cardine sui quali è basata l’offensiva anti Covid devono restare inalterati.

Scuola, Cts:
Scuola, Cts: "Distanza, poche deroghe e mascherina sopra 6 anni"

 

Il distanziamento'' tra i banchi ''deve essere di almeno un metro''. E su questo ''scordiamoci le deroghe all’italiana, di quelle che una volta concesse restano per sempre. Saranno poche e transitorie, autorizzate di volta in volta dopo approfondita analisi''. Così Agostino Miozzo, coordinatore del Comitato tecnico scientifico, in un'intervista al 'Corriere della Sera'.  

''I banchi monoposto ci saranno - assicura Miozzo - Il commissario per l’emergenza Arcuri ha assicurato che le richieste ricevute dal ministero dell’Istruzione dagli istituti verranno esaudite entro i tempi previsti. Non ci saranno banchi doppi. Su questo non si transige''.Altro punto quello della mascherina. ''Sono un’arma indispensabile. Sono obbligatorie dopo i 6 anni, sono uno dei pilastri della prevenzione. Come usarle correttamente? Se il docente è certo che i bambini siano seduti e distanziati, ad esempio durante un compito in classe o l’interrogazione, allora potrà consentire di abbassarle. Chi si muove in classe deve indossarle''. No, invece alla ''mascherina a mensa o in palestra, fermo restando il metro di distanza''. 

Sull'aumento di nuovi casi negli ultimi giorni, Miozzo parla di ''trend ampiamente previsto.La curva è in lenta ascesa ma per il momento l’epidemia è sotto controllo. È molto probabile che nelle prossime due settimane i casi cresceranno ancora, effetto di una estate vissuta sull’onda del liberi tutti. Dopo le discoteche, per ora non c’è ipotesi di altre chiusure. I dati sull’occupazione degli ospedali e sulla capacità del sistema di tracciare i positivi ci rassicurano''.  

Author: Red AdnkronosWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
il Cntro Tirreno.it - Salute & Benessere

Seguici anche su Facebook