L'addio di Mika a mamma Joannie: ''Era orgogliosa di quello che sono diventato'' - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
19
Mar, Ott

L'addio di Mika a mamma Joannie: ''Era orgogliosa di quello che sono diventato''

L'addio di Mika a mamma Joannie: ''Era orgogliosa di quello che sono diventato''

Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

''In un certo senso ho fatto questo concerto per lei, sicuramente era orgogliosa di quello che sono diventato''.

L'addio di Mika a mamma Joannie: ''Era orgogliosa di quello che sono diventato''
L'addio di Mika a mamma Joannie: ''Era orgogliosa di quello che sono diventato''

 

Così il cantante Mika, in un'intervista al quotidiano francese 'Le Parisien', ha voluto annunciare la morte della mamma Joannie, avvenuta lo scorso dicembre, alla vigilia della messa in onda su France 5 del concerto registrato all'Opéra Royal di Versailles lo scorso 16 dicembre. ''Tutta la mia famiglia era presente a quel live, anche mia madre, che era lì su una sedia a rotelle -racconta Mika a 'Le Parisien- In un certo senso, stavo facendo quel concerto per lei. Se ne è andata poco dopo -rivela il giudice di 'X Factor'- sicuramente orgogliosa di quello che sono diventato''. 

La mamma di Mika nel 2019 era stata colpita da ''un cancro al cervello molto aggressivo'' e nell’aprile 2020 la pop star attraverso o suoi social aveva raccontato che diversi membri della sua famiglia avevano contratto il coronavirus. Tra loro c'era anche la mamma Joannie, ma il cantante aveva rassicurato i suoi spiegando che lo stato di salute della madre si era miracolosamente stabilizzato. ''Molte persone hanno detto che dovremmo dimenticare il 2020 -dice Mika nell'intervista- Per me, soprattutto, non dobbiamo dimenticare. Il 2020 mi ha dato un’incredibile libertà creativa. Normalmente, faccio una cosa, poi l’altra, su un percorso chiaro. Essere così turbato mi ha permesso di guardarmi intorno e vedere che c’erano altri modi di fare le cose, altre opportunità. È fondamentale, apre le porte al futuro''.