Sanremo 2021, Fedez: "Ansietta ma voglio godermi Festival" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
24
Ven, Set

Sanremo 2021, Fedez: "Ansietta ma voglio godermi Festival"

Sanremo 2021, Fedez: "Ansietta ma voglio godermi Festival"

Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Per me è tutto abbastanza nuovo, sto scoprendo ritualità di questa grande tradizione che sono fantastiche. È il mio primo Sanremo quindi c'è un po' di ansietta.

Però il festival voglio vivermelo tutto e godermelo". Fedez parla della sua prima partecipazione al festival di Sanremo, dove sarà in gara dal 2 al 6 marzo in coppia con Francesca Michielin con il brano 'Chiamami per nome' (nessun riferimento al film 'Chiamami col tuo nome' di Luca Guadagnino, assicurano i due).  

E se Francesca Michielin si dice "molto emozionata" (ma pronta a sostenere le ansie del partner canoro) e "dispiaciuta dalle polemiche sul festival perché Sanremo permette di far ripartire moltissimi lavoratori dello spettacolo", Fedez ammette che l'effetto positivo della pandemia su di lui è "uno spirito di appartenenza che - sottolinea - prima non sentivo proprio": "Se devo vedere il bicchiere mezzo pieno, una cosa che mi ha lasciato questo periodo è sapere che facciamo parte di una comunità, sentire che facciamo parte di un Paese. Anzi, se devo dirla tutta, prima avevo pure un po' di repulsione. Non è detto che questo spirito rimanga. Però per ora c'è. Niente di quello che abbiamo fatto sarebbe stato possibile senza coesione", ha aggiunto rispondendo ad una domanda sulle attività filantropiche sue e di sua moglie Chiara Ferragni, che sono valse, fra l'altro, alla coppia l'Ambrogino d'Oro.