5 maggio 1821, duecento anni fa moriva Napoleone - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
27
Lun, Set

5 maggio 1821, duecento anni fa moriva Napoleone

Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Il 5 maggio 1821 moriva all'isola di Sant'Elena Napoleone Bonaparte. Il presidente della Repubblica francese, Emmanuel Macron, celebrerà il 200esimo anniversario della morte di Napoleone con un discorso in cui affronterà l'eredità lasciata dall'imperatore, personaggio al tempo stesso ammirato e controverso della storia di Francia. Il capo dello Stato si recherà all'Institut de France a Parigi per partecipare a una cerimonia con accademici e studenti delle scuole superiori. Toccherà allo storico Jean Tulard, uno dei più noti specialisti della biografia di Napoleone, tenere il discorso ufficiale; dopo di che prenderà la parola Macron.  

5 maggio 1821, duecento anni fa moriva Napoleone

 

L'omaggio della Francia prevede anche la solenne deposizione di una corona di fiori ai piedi della tomba di Napoleone, sotto la cupola degli Invalides, alla presenza dello stesso Macron, del ministro della Difesa, del Capo di Stato Maggiore della Difesa e più alti gradi delle Forze Armate. Alla cerimonia saranno presenti Jean-Christophe Napoléon Bonaparte e altri discendenti dell'illustre famiglia. Le celebrazioni napoleoniche in Francia hanno suscitato polemiche ma il presidente Macron ha assicurato la sua presenza nel giorno della ricorrenza del 5 maggio e dall'Eliseo si fa notare che il capo dello Stato non eviterà di mettere in luce anche le ombre della carriera dell'imperatore.  

Anche la Corsica ricorda il bicentenario della morte di Napoleone, il più illustre figlio dell'isola, con un ricco programma di eventi. In Italia partono le attività celebrative del Comitato per il Bicentenario Napoleonico (1821-2021). Da Nord a Sud, una rete di 67 istituzioni e associazioni culturali, università e centri di studio organizza e promuove un programma di eventi, raccolto sotto il titolo di 'Napoleone in Italia'. Un titolo che evoca uno sguardo sull'età napoleonica osservata nel suo rapporto con l’Italia del tempo e con quelle realtà, a partire da Milano e dalla Lombardia, che in essa sono state più direttamente coinvolte.  

Le celebrazioni prenderanno ufficialmente avvio oggi con la trasmissione, a partire dalle ore 17.49 (l'ora della morte dell'imperatore), della 'Maratona 5 maggio' attraverso i canali Facebook e Youtube del Comitato. La maratona avrà come scenario alcuni dei luoghi napoleonici che faranno da sfondo agli eventi in programma.