A Roma il festival 'Dante assoluto' alla basilica di Massenzio con scrittori, attori, cantanti - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
01
Dom, Ago

A Roma il festival 'Dante assoluto' alla basilica di Massenzio con scrittori, attori, cantanti

Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Dal primo al 20 luglio, il Parco archeologico del Colosseo in collaborazione con Electa promuove e ospita 'Dante assoluto', il festival organizzato alla Basilica di Massenzio per celebrare i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri. Nelle sette serate in programma, autrici e autori non solo italiani omaggeranno il Sommo Poeta con testi inediti ispirati a un canto, un verso, un personaggio della 'Divina Commedia' o di un’altra opera dantesca per offrirne una nuova lettura d’autore.

alternate text

 

"Nel 2021 anno di Dante, il Parco archeologico del Colosseo ha voluto omaggiare il Sommo Poeta con un Festival interamente dedicato a lui, simbolo della cultura e della lingua italiana nel mondo - commenta Alfonsina Russo direttrice del Parco archeologico del Colosseo - Celebriamo all’interno di uno degli spazi più monumentali del Foro Romano la sua opera e la sua figura, patrimonio di tutti".

Afferma la direttrice artistica Maria Ida Gaeta: "Partendo dalla consapevolezza che un classico è un autore i cui testi non hanno mai finito di dire quel che hanno da dire, siamo certi che queste indagini contemporanee su un autore come Dante potranno offrirci una ricchezza tale da farci riflettere sull’attualità delle nostre vite con grande libertà critica".

Sul palco di Massenzio, insieme agli autori e alle autrici, interverranno anche interpreti del teatro, del cinema e della musica per celebrare l’opera dantesca rileggendola e dandogli nuova vita. Sarà proprio questo il tema della prima serata di 'Dante assoluto' organizzata in collaborazione con il Museo d’Arte di Ravenna e sarà protagonista lo studioso della lingua italiana Giuseppe Antonelli affiancato da ospiti come Francesco De Gregori con i musicisti dell’Orchestra popolare italiana diretta da Ambrogio Sparagna.

Nella stessa serata d’apertura Chiara Valerio con S ergio Rubini e Michela Murgia daranno vita a una intervista impossibile a Beatrice, sulle tracce di quella realizzata da Umberto Eco nel 1975 su Radio Rai. In conclusione, l’intervento dei rapper Murubutu e Claver Gold, che attualizzano in chiave rap la poetica dantesca.

Negli appuntamenti successivi, protagonisti gli scrittori Piero Trellini, Giulio Leoni, Javier Cercas, Roberto Saviano, Melania Mazzucco, Alessandro Piperno, Aldo Cazzullo, Fabio Stassi, Edoardo Albinati, Stefania Auci, Nicola Lagioia; gli studiosi Lina Bolzoni, Giulio Ferroni e Franco Cardini e i poeti Valerio Magrelli, Ana Blandiana, Daniela Attanasio, Silvia Bre, Nicola Bultrini, Claudio Damiani, Simone Di Biaso, Sara Ventroni. Con loro, anche l’attrice Monica Guerritore con un testo teatrale di cui lei stessa è autrice; mentre le letture dantesche sono affidate alle voci di Valeria Solarino, Anna Bonaiuto, Maddalena Crippa, Giorgio Colangeli, Lucia Mascino, Lunetta Savino.