Patrick Zaki, a Roma l'opera della street artist Laika protesta per detenzione - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
30
Ven, Lug

Patrick Zaki, a Roma l'opera della street artist Laika protesta per detenzione

Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

La street artist Laika celebra il trentesimo compleanno di Patrick Zaki richiamando l'attenzione sulla detenzione del ragazzo. Questa mattina a Roma, in via Salaria, nei pressi dell'ingresso dell'ambasciata d'Egitto, è infatti stato affisso un nuovo poster dell'artista.

alternate text

 

L'opera, intitolata "Don't visit Egypt", è una rivisitazione di un vecchio poster egiziano che promuoveva il turismo: sullo sfondo si scorge l'ombra di un militare che picchia una persona. In alto, viene riportata la scritta "45 days special offer", un chiaro riferimento al caso di Patrick Zaki, imprigionato nelle carceri egiziane da febbraio 2020 e ancora in attesa di processo, che gli viene rinviato ogni 45 giorni.