Madonna in visita a New York mostra van Gogh: "Grazie Siccardi, esperienza unica" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
26
Mar, Ott

Madonna in visita a New York mostra van Gogh: "Grazie Siccardi, esperienza unica"

Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"E' così divertente entrare nell'universo di Van Gogh, immergerci nella magia della sua arte. Così stimolante. Grazie ai creatori di questa esperienza unica". Con queste parole, postate sul suo profilo social, Madonna ha ringraziato l'artista italiano Massimiliano Siccardi che a New York ha allestito una mostra 'immersiva', visuale e sonora, (luci, immagini, proiezioni, musica firmata per l'occasione da Luca Longobardi) realizzata all'interno di uno spazio di oltre 2mila metri quadrati, completamente avvolti dalle immagini, compreso il pavimento, dedicata al pittore Vincent Van Gogh che ha aperto la scorsa settimana.

alternate text

 

La grande pop star è giunta accompagnata dall'attuale boyfriend e dai figli Lourdes e Rocco per un pomeriggio indimenticabile. Orgoglioso e soddisfatto Massimiliano Siccardi che all'Adnkronos ha dichiarato: " ho letto cosa ha postato Madonna su istagram. 'Sono state due ore invece di mezz'ora, uno spettacolo bellissimo, un team fantastico, Massimiliano Siccardi è un autore geniale'. Chissà che in futuro non ci possano essere dei progetti da condividere insieme - ha scherzato Siccardi - Madonna è una grande pop star, una donna intelligente. Io sono pronto".

"Mi fai piacere che lei abbia scritto di 'avere provato forti emozioni', è quello che io cerco di trasmettere allo spettatore attraverso la mia opera. Spero che le persone possano emozionarsi. E soprattutto - ha concluso - che dopo aver visto il mio lavoro su Van Gogh possano andare a vedere le sue opere nei musei".