Lost Movement in scena con ''O'' per la rassegna A Maglie Larghe - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
22
Ven, Ott

Lost Movement in scena con ''O'' per la rassegna A Maglie Larghe

Lost Movement in scena con ''O'' per la rassegna A Maglie Larghe

Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

La danza di Lost Movement in scena con “O” il 18 ottobre nella rassegna “A Maglie Larghe” di Factor Hill al Lab Urbano Rigenera

Lost Movement in scena con ''O'' per la rassegna A Maglie Larghe
Lost Movement in scena con ''O'' per la rassegna A Maglie Larghe

 

Il 16 e 17 anche un workshop di creazione coreografica a cura di Nicolò Abbatista e Christian Consalvo

Un nuovo appuntamento della rassegna di performing art “A Maglie Larghe”, organizzata da Factor Hill sotto la direzione artistica di Alessandra Gaeta, è in programma dal 16 al 18 ottobre. Tre date all’insegna della danza contemporanea, ospitate come di consueto dal Laboratorio Urbano Rigenera di Palo del Colle, che vedranno protagonista Lost Movement.

Nata nel 2011 da un’idea di Nicolò Abbatista, la compagnia milanese negli ultimi anni ha messo in scena produzioni col sostegno di importanti enti nazionali, tra cui Fattoria Vittadini e Fondazione Milano. Il 16 e 17 ottobre, lo stesso Abbatista, insieme a Christian Consalvo, condurrà un workshop di creazione coreografica nell’ambito del cartellone di “A Maglie Larghe”.

Il quarto spettacolo previsto dalla rassegna di Factor Hill andrà in scena il giorno successivo, 18 ottobre, e vedrà calcare il palco di Rigenera da Michele Scappa e Andreas Alexandrou in “O”, lavoro realizzato con il sostegno di OPLAS/Centro Regionale Danza Umbria e “theWorkRoom”. Vincitore di Abelianodanza Contest 2018, nonché del concorso Nessuno Resti Fuori – festival di teatro, città e persone, “O” racconta una storia d’amore, come tutte, come nessuna. Due uomini che si scontrano, si uniscono, si allontanano, si riavvicinano, sviluppando una relazione che cresce attraverso gioco, erotismo, aggressività. Un incontro che attraversa gli strappi, gli scompensi, gli apici di ogni relazione umana e che si chiude in un vortice di intimità ridefinendo gli spazi dei due corpi.

La pièce inizia con una partita di calcio. I movimenti, aggressivi, virili, si trasformano in una danza, in un dialogo fra corpi. Nasce una scoperta dell’altro e un progressivo abbandono all’altro, che ridefinisce gli equilibri reciproci, in un vortice in cui i due corpi rimangono legati fra loro, in un nuovo insieme con un solo baricentro comune. Ad un certo punto, però, il punto di stabilità sfugge e ci si ritrova a fare i conti con l’incapacità di comunicare. Sulle note di un cha cha frenetico, i due uomini si scontrano con l’incapacità di comprendersi, o più semplicemente con l’egoismo che ci rende tutti individui. Il sistema, la relazione, si trasforma. E infine ci si ritrova vicini, in un lento abbraccio, i cui contorni sono però nettamente ridefiniti. Una coreografia firmata da Nicolò Abbattista con drammaturgia di Christian Consalvo.

L’apertura delle porte per lo spettacolo il 18 ottobre è prevista alle 20.30 e sarà possibile assistere alla piéce previa esibizione di Green Pass e prenotazione tramite il form https://form.jotform.com/212771034185048, nel rispetto delle norme anti-Covid19. E’ previsto un Ticket di ingresso di 8 € con un ridotto di 4€ per bimbi/e sotto i 12 anni e allievi/e di scuole di danza. Info via mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

GLI ALTRI APPUNTAMENTI DELLA RASSEGNA

“A Maglie Larghe”

Laboratorio Urbano Rigenera (Palo del Colle)

· 23 e 24 ottobre – Laboratorio riservato a dieci spettatori della rassegna e tenuto dalla compagnia Sonenalè e performance collettiva Lo Spazio delle Relazioni a cura della compagnia Sonenalè assieme ai dieci spettatori selezionati. A seguire TALK a cura di Alessandra Gaeta, intervengono i Sonenalè con i partecipanti alla performance

· 8 al 13 novembre, residenza artistica under 30

· 13 novembre workshop a cura di Asteria Space sulla promozione artistica per danzatori