Maratona d'arte dei Duran Duran, quattro ore agli Uffizi
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
01
Ven, Lug

Maratona d'arte dei Duran Duran, quattro ore agli Uffizi

Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Maratona Duran Duran alla Galleria degli Uffizi. I padrini del synth pop anni '80, in questi giorni in Toscana per una data della loro tournée internazionale (domani sera saranno headliner al festival 'La prima estate' di Lido di Camaiore) hanno voluto concedersi una vera e propria full immersion tra i capolavori del celebre museo fiorentino: protagonisti del maxi tour, durato circa quattro ore, il bassista e il tastierista della band, John Taylor e Nick Rhodes, grandi appassionati d'arte.

(Gallerie degli Uffizi)
(Gallerie degli Uffizi)

 

Ad accoglierli e condurli in museo il direttore Eike Schmidt, che ha illustrato approfonditamente ai musicisti inglesi la pittura del Cinquecento italiano attraverso capolavori quali l'Angelo musicante e il San Giovannino di Rosso Fiorentino, la Madonna dal collo lungo di Parmigianino, le Allegorie enigmatiche di Dosso Dossi, i ritratti dei Medici del Bronzino.

Taylor e Rhodes hanno apprezzato molto anche la Medusa e il Sacrificio di Isacco di Caravaggio, prima di una sosta rinfrescante al bar in terrazza sulla loggia dei Lanzi. E poi via di nuovo, per oltre un'ora ancora, a riempirsi gli occhi di Rinascimento nelle sale di Giotto, Piero della Francesca, Botticelli, Leonardo e Raffaello.

 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.