Libri, a Roma presentazione di "Ventiseiesimo piano" di Tiziana Gazzini
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
16
Mar, Ago

Libri, a Roma presentazione di "Ventiseiesimo piano" di Tiziana Gazzini

Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Martedì 5 luglio, ore 18.30, alla Libreria ELI di Roma, presentazione del libro 'Ventiseiesimo piano' di Tiziana Gazzini. Con l'autrice dialogheranno Leonardo De Sanctis, scrittore ed editore, e Neva Sbrissa, testimone dei fatti raccontati nel libro. Interverranno le giornaliste Anna Maria Giordano e Simonetta Robiony. Letture di Giuliana Lojodice. Modera Piero Spila.

alternate text

 

Il libro è un omaggio ad Annamaria Rapetti e Alessandra Santonocito, due avvocatesse della Regione Lombardia, rimaste uccise dal piccolo aereo che si schiantò contro il Grattacielo Pirelli il 18 aprile 2002.

Annamaria Rapetti e Alessandra Santonocito hanno quarant’anni, sono brillanti avvocatesse, sono al lavoro nei loro uffici comunicanti al 26° piano del Grattacielo Pirelli. Alle 17.47 del 18 aprile 2002 l'aereo da turismo Rockwell Commander 112TC si schianta sul palazzo, punto d’impatto proprio il ventiseiesimo piano. A bordo del velivolo c'è solo il pilota, Luigi Fasulo, 67 anni e 4.000 ore di volo. Alessandra e Annamaria muoiono travolte dall’esplosione e anche il pilota perde la vita. Settanta i feriti. Il disastro aereo arriva a 7 mesi dall’attacco terroristico alle Twin Towers di New York. L’attenzione dei media è subito altissima. Diverse le ipotesi: attacco terroristico anche a Milano, suicidio del pilota, incidente.

'Ventiseiesimo piano' ricostruisce minuziosamente l’attimo e le conseguenze dell'impatto, con testimonianze inedite, ma non è, e non vuole essere, una controinchiesta sull’incidente e sulla figura controversa del pilota dell’aereo. Bastano gli esiti delle inchieste tecnica e giudiziaria a sancire la singolarità di un evento rimasto comunque misterioso. Protagoniste del libro sono Alessandra e Annamaria e le loro vite regolari e preziose, strappate nel più irregolare dei modi. Due storie esemplari che ci ricordano come ogni vita interrotta porta con sé danni inestimabili.

L'autrice, Tiziana Gazzini, giornalista, critica d’arte, esperta di comunicazione e immagine, è laureata in Filosofia ed ha svolto un’intensa attività saggistica e pubblicistica, riferita soprattutto a temi d’arte e di cultura generale, collaborando a varie testate quotidiane e periodiche (Paese Sera, Il Tempo, Il Piccolo, Abstracta, Reporter, Dolce Vita, SUD, CineCritica, ecc.). Ha curato per varie case editrici volumi d’arte e progettato, curato e organizzato numerose mostre in Italia e all’estero. È autrice dei volumi: Kokocinski. Vita straordinaria di un artista (2017) e Visionari. Simbolisti esteti dandies e altri sognatori (2019).

 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.