Sallusti: "Ecco perché il falso titolo su Letta uomo di Putin"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
18
Gio, Ago

Sallusti: "Ecco perché il falso titolo su Letta uomo di Putin"

Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Ho chiamato i miei principali collaboratori, gli ho sottoposto la mia idea, uno ha esclamato 'ma che figata!', un altro era un po' scettico, ci abbiamo pensato sopra qualche minuto e poi l'abbiamo fatta; poi, a tarda notte, ho informato l'editore, per evitare di essere licenziato all'alba...".

Alessandro Sallusti, direttore di
Alessandro Sallusti, direttore di "Libero"

 

Alessandro Sallusti direttore di 'Libero', intervistato dall'AdnKronos, racconta così la 'genesi' della prima pagina odierna del quotidiano fondato da Vittorio Feltri, con la falsa notizia sparata a tutte colonne dal titolo 'Esclusivo. Gli 007: Letta uomo di Putin' e per sottotitolo 'Documento segreto in possesso di 'Libero' inchioda il segretario: le accuse a Salvini sono un depistaggio per coprire il politico Pd' prima dell'avviso finale, messo tra parentesi: 'Ma leggete bene il post scriptum...'.

Nel post scriptum dell'articolo a firma di Alessandro Sallusti si legge appunto che "di questo articolo e del titolo sovrastante non una sola parola corrisponde a verità", spiegando che "questa è una dimostrazione di falso giornalismo al servizio di una parte politica, di sciacallaggio mediatico per fini elettorali del tutto simile a quelli che in questi giorni, e temo nei prossimi, importanti testate nazionali e giornalisti compromessi con i servizi segreti stanno mettendo in campo contro partiti ed esponenti politici del centrodestra".

Ma chi non leggerà tutto l'articolo fino in fondo, post scriptum compreso, limitandosi al titolo e magari alle prime righe del pezzo - come statisticamente fa la maggior parte del lettori di un giornale - non penserà che davvero il segretario del Pd, Enrico Letta, è "il terminale in Italia e in Europa del regime di Putin", come è scritto all'inizio? "Se devi fare una provocazione la fai, senza dover spezzare il capello in quattro - risponde Sallusti - A parte il fatto che anche nella realtà spesso si sbatte il mostro in prima pagina, salvo poi scoprire che il mostro non esiste; ma intanto ti resta nella testa".

Non è un titolo più da giornale satirico abituato a 'giocare' con le notizie, che da giornale 'serio'? "Ma neanche 'Repubblica' o il 'Corriere della sera' o il 'Fatto quotidiano' sono giornali satirici, eppure ogni tanto un po' di satira la fanno...", replica il direttore di 'Libero'.

"La si deve smettere di usare certi criteri e di stabilire quando e per chi valgono e quando e per chi invece non valgono. Ci provano a destra come a sinistra, solo che - sostiene Sallusti - a sinistra sono più bravi e ci riescono mentre a destra non ne sono capaci".

Ma quel titolo di oggi, potendo tornare indietro, lo rifaresti? "Certo!", risponde il direttore di 'Libero' senza titubanze. Quanto a Enrico Letta, ha chiamato per protestare? "Finora no, ma siamo soltanto a sabato mattina...".

(di Enzo Bonaiuto)

 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.