Veronica Raimo vince la sezione narrativa del Premio Viareggio - Rèpaci
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
18
Gio, Ago

Veronica Raimo vince la sezione narrativa del Premio Viareggio - Rèpaci

Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Veronica Raimo con "Niente di vero" edito da Einaudi si aggiudica il premio Viareggio - Rèpaci 93esima edizione della sezione Narrativa. L'annuncio è stato dato dal presidente di giuria Paolo Mieli nel corso della serata finale che si è svolta questa sera, domenica 31 luglio, a Viareggio.

alternate text

 

La scrittrice, già vincitrice del Premio Strega Giovani 2022, ottiene il prestigioso riconoscimento viareggino narrando la vita di una giovane donna che usa l'ironia come scelta letteraria per scardinare il genere attraverso le nevrosi, il sesso e i disastri familiari.

Agli altri due finalisti della sezione Narrativa, Vanni Santoni con la sua storia che ruota attorno al Bene e al Male dal titolo "La verità su tutto", edita da Mondadori, e a Elena Stancanelli con la sua opera che ha come protagonista Raul Gardini "Il tuffatore", edita da La Nave di Teseo, è andato il premio "Giuria Viareggio".

Sul palco allestito in piazza Maria Luisa vicino all'Hotel Principe di Piemonte la conduttrice Monica Giandotti ha guidato una cerimonia brillante, informale ma elegante e molto seguita dal pubblico che ha riempito liberamente i posti a sedere e ha affollato la piazza antistante con lo sfondo del mare.

Accanto a lei si sono alternati sul palco il presidente del Premio Paolo Mieli e il vicepresidente di giuria Leonardo Colombati, scrittore e rettore dell'Accademia di Scrittura Creativa di Roma "Molly Bloom".

Il sindaco di Viareggio Giorgio Del Ghingaro ha aperto la serata porgendo i saluti istituzionali a tutta la giuria presente e agli ospiti, lasciando poi spazio alla Letteratura e la cerimonia è subito entrata nel vivo della consegna dei riconoscimenti: Premio Internazionale allo scrittore e giornalista Wlodek Goldkorn, Premio Giornalistico all'opinionista politica Silvia Sciorilli Borrelli e Opera Prima a Pietro Castellitto per il suo "Gli Iperborei" edito da Bompiani. Alla direttrice responsabile dei quotidiani di Editoriale Nazione Agnese Pini è stata conferita la Menzione speciale "Viareggio-Rèpaci" 2022.

E' salito poi sul palco il poeta Claudio Damiani, autore della raccolta "Prima di nascere", edita da Fazi, che ha ricevuto la pergamena del Premio Viareggio - Rèpaci per la Poesia dalle mani di Colombati e dalla giurata e poetessa Maria Borio, mentre per Carlo Carabba con "La prima parte", edito da Marsilio, e Silvia Bre con "Le campane", edito da Einaudi, è stato ritirato il riconoscimento "Giuria Viareggio".

Per la Saggistica la vincitrice Silvia Ronchey con "L'ultima immagine", edito da Rizzoli Libri, ha ricevuto il premio dalle mani del presidente Mieli. E' poi salito sul palco Enrico Terrinoni con "Su tutti i vivi e i morti. Joyce a Roma", edito da Feltrinelli, che ha ottenuto il premio "Giuria Viareggio" come anche Vincenzo Trione con "Artivismo", edito da Einaudi.

Era inoltre presente anche quasi tutta la Giuria composta da, oltre a Mieli e Colombati, Costanza Geddes da Filicaia (docente di Letteratura italiana contemporanea che si svolge anche le funzioni di segreteria letteraria), Luca Alvino (poeta), Maria Pia Ammirati (dirigente televisiva, scrittrice e giornalista), Camilla Baresani (scrittrice e insegnante), Giorgio Biferali (scrittore e insegnante), Maria Borio (poetessa), Gabriella Buontempo (produttrice cinematografica), Diamante D'Alessio (giornalista), Francesca Ferrandi (autrice), Emma Giammattei (professoressa di Letteratura Italiana), Luciano Luciani (professore e giornalista), Edoardo Nesi (scrittore e saggista), Mirella Serri (docente di Letteratura e giornalismo).

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.