Lettera intenti Regioni-Tic, rafforzare il posizionamento dell'Italia su investimenti industriali
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
07
Mar, Feb

Lettera intenti Regioni-Tic, rafforzare il posizionamento dell'Italia su investimenti industriali

Economia
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

(Adnkronos) - Rafforzare il posizionamento dell’Italia in materia di investimenti industriali e di ricerca nell’area transatlantica, valorizzando il contributo delle Regioni e delle Province autonome, in un’ottica di governance condivisa con i livelli centrali e nel quadro di una collaborazione sempre più

imprescindibile alla luce del mutato quadro geopolitico. Questo l’obiettivo della Lettera di intenti sottoscritta stamane a Trieste – nel contesto della prima edizione di Selecting Italy, la due giorni di focus sull’attrazione degli investimenti esteri co-organizzata dalla Conferenza delle Regioni e da Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia – tra i Presidenti Massimiliano Fedriga e Andrea Gumina, rispettivamente in rappresentanza delle Regioni e del Transatlantic Investiment Committee (TIC). 

"Nell’odierno scenario geopolitico, il partenariato con il TIC può accelerare il ruolo di leadership dell'Italia - dichiara il Presidente Fedriga -. Le autonomie locali sono centrali per costruire un contesto adatto a elevare qualità e quantità dei co-investimenti strategici nel campo dell'industria e della ricerca tra il nostro Paese e l'area transatlantica, a partire dagli Stati Uniti. Le Regioni rappresentano un elemento fondamentale per garantire una sensibile riduzione del peso della burocrazia, ma anche il pieno accesso al know-how di ricerca, alle realtà produttive d'eccellenza e ad una significativa quota di strumenti agevolativi. L'evento di oggi, Selecting Italy, rappresenta un importante passo nella direzione della piena integrazione tra livelli decisionali centrali e locali: un fattore indispensabile per coloro che sono interessati ad investire insieme con le eccellenze italiane". 

"Ringrazio il Presidente Fedriga e tutto il suo team per la proficua collaborazione messa in atto tra TIC e Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome negli ultimi mesi - sottolinea il Presidente Gumina -. Il Trade and Technology Council, il programma da cui il TIC prende spunto, è una opportunità storica per rafforzare l'autonomia strategica congiunta e la competitività industriale di un'area del mondo grande e democratica come Europa e Stati Uniti. Se vogliamo cogliere i frutti di questo lavoro, sviluppare soluzioni in grado di rispondere alla crescente esigenza di sicurezza, sostenibilità e competitività, e scongiurare una guerra dei sussidi che porterebbe solo ad un gioco a somma zero, è importante puntare su vantaggi competitivi e grandi progetti industriali e di ricerca coordinati e condivisi tra Europa, Stati Uniti e altre aree like-minded: questo è l’obiettivo che il TIC si prefigge di contribuire a raggiungere.”  

Il TIC è una piattaforma progettuale e di networking, nata nell’ottobre del 2021. Attraverso la sua trasformazione in Fondazione euro-atlantica, catalizzerà le intelligenze dei 1000 principali decisori pubblici e privati di Italia, Stati Uniti, Unione Europea e Regno Unito attorno ad un unico obiettivo: aumentare il livello e la qualità dei co-investimenti nell’area transatlantica e il loro impatto sulla crescita – con particolare attenzione a quelli cruciali per la competitività industriale e l’autonomia strategica congiunta dei nostri Paesi. 

Nei prossimi mesi, Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome e TIC collaboreranno per coinvolgere Istituzioni e stakeholder nazionali, europei e americani nello sviluppo di strumenti, come il Fondo dei Fondi di Venture Capital transatlantico, in grado di supportare concretamente lo sviluppo di co-investimenti dall'elevato valore tecnologico e strategico tra Italia, Europa e Stati Uniti. Mentre si sta lavorando a rendere possibile la presentazione di questa iniziativa in un nuovo meeting a Washington la prossima primavera, Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome e TIC rafforzeranno il loro partenariato anche sul versante del matching tra co-investimenti produttivi e di ricerca e sul versante dell'empowerment del capitale umano.  

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.