Lavoro, Istat: ''A luglio meno disoccupati. Aumentano gli inattivi''
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
18
Dom, Ago
Annunci AdSense
home-1-ads-ct-tda-002
Annunci AdSense
article-top-ads-ct-art-001

Lavoro, Istat: ''A luglio meno disoccupati. Aumentano gli inattivi''

Lavoro, Istat: ''A luglio meno disoccupati. Aumentano gli inattivi''

Economia
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Lavoro, Istat: ''A luglio meno disoccupati. Aumentano gli inattivi''

Lavoro, Istat: ''A luglio meno disoccupati. Aumentano gli inattivi''
Lavoro, Istat: ''A luglio meno disoccupati. Aumentano gli inattivi''



Secondo l’Istituto di ricerca la percentuale di chi è sfiduciato e non prova a cercare lavoro è cresciuta di quasi 1 punto percentuale nell'ultimo mese. Gli occupati, rispetto a giugno, sono diminuiti di 28mila unità

A luglio 2018, in Italia, diminuiscono i disoccupati e aumentano gli inattivi: gli sfiduciati che un lavoro non lo cercano più. I dati sono stati diffusi dall'istat. Secondo l’Istituto di statistica, il tasso di disoccupazione nel mese scorso è sceso al 10,4 %, calando così di 0,4 punti percentuali rispetto a giugno e tornando ai livelli di marzo 2012. In calo anche la disoccupazione giovanile, scesa il mese scorso al 30,8% (-1,0 punti), ovvero al minimo da ottobre 2011.
Luglio 2018, gli inattivi sono 89mila

Nel mese di luglio, dice l’Istat, aumentano gli inattivi con una crescita dello 0,7% rispetto a giugno (pari a 89mila unità in più). I dati rivelano che l'incremento di inattività riguarda maggiormente le donne (+73.000) che gli uomini (+16.000) e si distribuisce tra i 15-49enni. Il tasso di inattività sale così al 34,3% (+0,3 punti percentuali). Su base annua, sottolinea tuttavia l'Istat, "continua il calo dell'inattività che risulta di poco superiore al minimo storico raggiunto a giugno".
Occupati diminuiti dello 0,1% su base mensile

Secondo l’Istat a luglio gli occupati sono diminuiti dello 0,1% (-28.000 unità) rispetto a giugno, mese in cui si era già registrato un calo di 41.000 unità. Il calo è interamente legato alla componente femminile e si concentra tra le persone di 15-49 anni. In flessione i dipendenti permanenti (-44 mila), mentre crescono lavoratori a termine e indipendenti (entrambi +8mila). Malgrado il calo di giugno e luglio, nel trimestre maggio-luglio gli occupati sono aumentati di 151mila unità (+0,7%). A luglio il tasso di occupazione è pari al 58,7%.
Cresce l'occupazione tra ultracinquantenni rispetto allo scorso anno

Su base annua, rileva ancora l'Istat, a luglio l'occupazione cresce dell'1,2%, pari a +277mila unità. L'espansione interessa uomini e donne e si concentra tra i lavoratori a termine (+336mila). Crescono gli occupati ultracinquantenni (+381mila) e coloro che hanno un'età compresa tra 15 e 34 anni (+42mila), mentre calano gli occupati tra i 35 e i 49 anni (-146mila). (SKYtg24)

Red
Author: RedWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Annunci AdSense
article-botton-ads-ct-art-002
Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
Annunci AdSense
sidebar-ads-ct-tda-003

Seguici anche su Facebook