Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
25
Sab, Mag
Annunci AdSense
home-1-ads-ct-tda-002
Annunci AdSense
article-top-ads-ct-art-001

Autostrade: via libera Pe a telepedaggio unico Ue

Autostrade: via libera Pe a telepedaggio unico Ue

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Il relatore del testo: 'Taglia la burocrazia, fa risparmiare cittadini e imprese, e consente un giro di vite contro i 'furbetti' di altri Paesi Ue'

Autostrade: via libera Pe a telepedaggio unico Ue
Autostrade: via libera Pe a telepedaggio unico Ue

 

Armonizzare i sistemi di riscossione dei pedaggi tra i Paesi Ue, snellire la burocrazia e risolvere il problema dei mancati pagamenti. È l'obiettivo delle norme Ue sul telepedaggio stradale, approvate dall'Eurocamera a Strasburgo con 536 voti a favore, 53 contrari e 17 astensioni. "Il telepedaggio europeo rappresenta una svolta: taglia la burocrazia semplificando la vita di chi usa le autostrade, fa risparmiare centinaia di milioni di euro a cittadini e imprese, e consente un giro di vite contro i 'furbetti' di altri Paesi Ue che non pagano le tariffe", ha commentato il relatore del testo, l'eurodeputato di Forza Italia Massimiliano Salini. "Grazie al telepedaggio unico Ue, primo e unico dossier del nuovo pacchetto mobilità approvato - ha sottolineato l'eurodeputato - i minori costi stimati saranno circa 370 milioni di euro l'anno. Basta col populismo dei dilettanti: non è bloccando i cantieri e ostacolando le opere pubbliche che contribuiremo alla crescita di cui l'Europa ha assoluto, ma scommettendo su infrastrutture sempre più efficienti", ha affermato Salini. La direttiva che armonizza il sistema di telepedaggio in Europa, ha spiegato l'eurodeputato, "rende obbligatoria per gli Stati la convivenza delle diverse tecnologie accreditate disponibili", come unità di bordo con tecnologia microonde, satellitare e comunicazioni mobili, "pena l'impossibilità di imporre il pedaggi". Si consente inoltre di "recuperare i mancati pagamenti dei viaggiatori e trasportatori" provenienti da altri Paesi membri, "problema oggi grave e irrisolvibile".

Red
Author: RedWebsite: https://ilcentrotirreno.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
News: Italia, Estero, Politica, Arte e Cultura, Eventi, Sport, Salute, Tecnologia, Amici Estero

Annunci AdSense
article-botton-ads-ct-art-002
Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002
Annunci AdSense
sidebar-ads-ct-tda-003

Seguici anche su Facebook

il Centro Tirreno - Quotidiano online
Meteo