Pattern, nel 2023 ricavi in crescita a 145,4 mln (+33,14%)
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
29
Gio, Feb

Pattern, nel 2023 ricavi in crescita a 145,4 mln (+33,14%)

Economia
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

(Adnkronos) - Pattern archivia il 2023 con ricavi a 143,4 milioni di euro, in crescita del 33,14% rispetto ai 109,2 milioni di fine 2022. L’incremento evidenziato nel 2023, sottolinea il gruppo, è l’effetto combinato della crescita organica e del contributo derivante dalle operazioni di acquisizioni o incremento di quote di

partecipazioni concluse nel corso del 2023. Il cda di Pattern ha esaminato alcuni dati preliminari consolidati dell’esercizio 2023, non ancora sottoposti a revisione legale. Il patrimonio finanziario netto è in deciso miglioramento grazie al flusso di cassa generato dalla gestione operativa e ai proventi derivanti dalla cessione del ramo d’azienda del plant torinese. 

“Il 2023 è andato oltre le aspettative anche rispetto al mercato - affermano Luca Sburlati, ceo di Pattern, e Fulvio Botto, presidente di Pattern -. Questi risultati sono stati ottenuti grazie alla forte attitudine di tutte le nostre aziende a lavorare in partnership con i clienti a partire dallo sviluppo prodotto, nonché, alla continua innovazione tecnologica in fase di progettazione ed industriale. Il nostro compito è continuare nei prossimi anni seguendo questi principi in un mercato in forte cambiamento”. 

Gli investimenti al 31 dicembre 2023 risultano pari a 19,4 milioni, in aumento del 18,3% rispetto ai 16,4 milioni del 31 dicembre 2022, a seguito delle acquisizioni o incremento di quote di partecipazioni concluse nel corso del 2023. Inoltre, tra gli investimenti materiali, si registrano l’acquisto del terreno per la costruzione del nuovo headquarter di Torino e l’ampliamento del fabbricato in cui ha sede l’azienda di maglieria Zanni (Reggio Emilia), specialista nella progettazione e produzione in maglieria senza cuciture. 

La posizione finanziaria netta ritorna positiva (cassa) per 0,6 milioni al 31 dicembre 2023, in netto miglioramento rispetto a negativi 13,8 milioni al 31 dicembre 2022, grazie, sia all’impatto positivo del flusso di cassa generato dalla gestione operativa del Gruppo, sia ai proventi derivanti dalla cessione del ramo d’azienda del plant torinese dedicato al marchio inglese Burberry. 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.