Webuild, Ferrari: "Successo del collocamento conferma significativo apprezzamento"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
25
Gio, Lug

Webuild, Ferrari: "Successo del collocamento conferma significativo apprezzamento"

Economia
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

(Adnkronos) - “Il successo del collocamento del nuovo bond di Webuild conferma il significativo apprezzamento, da parte della comunità finanziaria internazionale e nazionale, della strategia perseguita e dei profondi cambiamenti che

Webuild ha affrontato negli ultimi anni''. Lo afferma Massimo Ferrari, General Manager del Gruppo, commentando la nuova emissione obbligazionaria, di 500 milioni di euro con scadenza 5 anni, che ''segue gli straordinari risultati del gruppo, che negli ultimi anni ha visto raddoppiare il proprio portafoglio ordini, migliorandone la qualità, e che ha mantenuto contestualmente una solida posizione di cassa netta e ridotto la leva finanziaria''.  

''Il gruppo oggi, dopo l’intensa attività di de-risking svolta nel recente passato e grazie alle innumerevoli misure poste in essere per un continuo miglioramento della generazione di cassa, è ben posizionato per il raggiungimento dei target fissati per il 2024'', sottolinea Ferrari. ''Continueremo a mobilitare tutte le risorse e le energie per garantire salute e sicurezza sul lavoro, sostenibilità delle infrastrutture e generazione di cassa a beneficio di tutti gli stakeholder, quali presupposti fondamentali per continuare il processo di crescita nostro e del settore, in collaborazione con tutta la filiera”. 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.