Turismo, Cardia: 'Minibond per far ripartire settore alberghiero Venezia' - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
30
Ven, Lug

Turismo, Cardia: 'Minibond per far ripartire settore alberghiero Venezia'

Economia
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

“Non c’è un modo diverso per aiutare le attività ricettive che iniettare denaro liquido nel sistema. La Cardia Legal & Financial Advisory ha, quindi, deciso di fornire gli strumenti e le competenze necessarie per far sì che il sistema alberghiero veneziano possa accedere allo strumento del minibond, con taglio massimo di 3 milioni di euro, per sostenere con azioni concrete il settore più importante del tessuto economico veneziano”. Così, Marco Cardia, presidente di Cardia Legal & Financial Advisory e il vice presidente e co-fondatore Ciro Liccardi, imprenditore veneziano, lanciano la sfida della ripartenza del sistema turistico del capoluogo veneto come pivot di una operazione che, potenzialmente, sarà apripista per un settore intero.  

“Oggi la soluzione non è creare sistemi complessi, ma offrire strumenti straordinari che aiutino subito gli imprenditori e che, evidentemente, escono dal tradizionale intervento del sistema bancario. Per farlo, grazie ai rapporti con i più importanti player del mondo finanziario ed il supporto del nostro team qualificato composto da più di venti professionisti partner, abbiamo deciso di offrire al mondo del settore alberghiero veneziano uno strumento attivabile con una due-diligence rapida che porti, in caso di responso positivo, immediata liquidità basata su progetti di rilancio”.  

L’iniziativa parte da Venezia, simbolo del nostro Paese nel mondo, anche come segnale per una ripartenza ed un rilancio del turismo a livello nazionale. 

“La nostra” prosegue Liccardi “non è una proposta, ma un progetto concreto che siamo certi interesserà una vasta platea di imprenditori desiderosi di guardare al futuro con ottimismo e determinazione. Purtroppo il mondo bancario oggi è imbrigliato in un sistema che non permette di offrire aiuti ordinari alle aziende in crisi e il sistema dei sostegni non prevede un supporto concreto nell’immediato ed una pianificazione dei piani futuri degli imprenditori. E, infine, perché il sistema territoriale tende a creare delle strutture che pur con tutta la buona volontà, di fatto sono troppo lente per dare l’immediatezza della risposta”. Gli imprenditori oggi hanno tre necessità: liquidità, velocità, progettualità.  

La Cardia Legal & Financial Advisory ha, quindi, studiato un sistema del tutto aderente alle necessità del sistema alberghiero veneziano. “Siamo già pronti per lavorare sul Nordest” conclude Marco Cardia “certi che questa attività sarà apripista del rilancio del settore turistico nazionale. Abbiamo deciso di concentrare su questo tema la nostra sede di Venezia, che si coordina con le altre unità di Milano, Roma e Padova, e di metterci a disposizione anche delle associazioni di categoria interessate per studiare insieme le soluzioni più adatte”.