Pensioni, riconoscere 12 mesi per figlio alle mamme: la proposta - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
25
Dom, Lug

Pensioni, riconoscere 12 mesi per figlio alle mamme: la proposta

Economia
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Riconoscere 12 mesi per figlio per anticipare l’età della pensione. E' la proposta lanciata dal segretario generale della Cisl, Luigi Sbarra, in occasione dell’iniziativa di Cgil, Cisl, Uil sulle pensioni. "Secondo noi sarebbe necessario almeno un ulteriore intervento dedicato alle donne con figli: il riconoscimento di 12

mesi per figlio per anticipare l’età della pensione oppure a scelta della lavoratrice incrementare il coefficiente di calcolo della pensione", ha affermato in una nota. 

Una proposta che trova d'accordo Mara Carfagna, ministro per il Sud e la Coesione territoriale. "La maternità è (anche) un lavoro da riconoscere: apprezzo l’idea dei sindacati di dare alle donne un anno di sconto sull’età pensionabile per ogni figlio. E’ la proposta di legge su ‘Quota mamma’ che presentai nel 2020, è arrivato il momento di discuterne sul serio", ha affermato su Twitter.