Ryanair, 5 nuove rotte da Roma: in Italia 800 nuovi posti di lavoro - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
17
Dom, Ott

Ryanair, 5 nuove rotte da Roma: in Italia 800 nuovi posti di lavoro

Economia
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Cinque nuove rotte da Ciampino e Fiumicino nell'operativo invernale di Ryanair, che grazie alla ripresa del traffico nel nostro Paese punta a creare oltre 800 nuovi posti di lavoro per piloti, personale di cabina e ingegneri in Italia questo inverno: personale per il quale - spiega l'ad Michael O'Leary oggi a Roma per presentare l'operativo dei

prossimi mesi - "finora abbiamo avuto più di 5 mila candidature". Le cinque nuove rotte 'romane' collegheranno in autunno Tallin, Riga, Fez, Amman e Agadir.  

In occasione dell'annuncio, Ryanair ha lanciato una promozione con tariffe disponibili a partire da 19,99 euro per viaggiare fino alla fine di novembre 2021, ma che devono essere prenotate entro la mezzanotte di venerdì 10 settembre su www.Ryanair.com. O'Leary ha sottolineato l'apporto positivo che arriverà dai 55 nuovi B737-8200 'Gamechanger' , su un mercato aereo italiano che "si riprenderà fortemente questo inverno 2021: per questo siamo lieti di annunciare il nostro nuovo operativo invernale su Roma, che includerà voli verso 62 destinazioni, in oltre 20 paesi". 

Con queste nuove rotte il gruppo irlandese si conferma al primo posto per network europeo con 86 basi e 240 aeroporti serviti in 40 paesi, e oltre 2.100 rotte operate. Numeri che segnalano la forte ripresa in atto e che, nelle speranze di O'Leary, rafforzano l'obiettivo di toccare quota 200 milioni di passeggeri l'anno entro il 2026.