Nautica, Toti: "Un padiglione luogo simbolo della guerra al Covid" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
17
Dom, Ott

Nautica, Toti: "Un padiglione luogo simbolo della guerra al Covid"

Economia
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Oggi siamo, proprio in questo posto ed in questo tempo, in un incrocio tra il passato, il presente ed il futuro. In questo luogo, fino a pochissimi giorni fa, non c'erano barche, gommoni, operatori della nautica, ma c'erano dei medici che facevano la più grande campagna di vaccinazione di tutti i tempi e, se siamo qua oggi, lo dobbiamo

anche a loro che hanno lavorato giorno e notte in questi padiglioni... e lo dobbiamo anche a tutti noi che ci siamo andati". Così il presidente della Regione Giovanni Toti, nel suo intervento di questa mattina all'inaugurazione del Salone Nautico, ha voluto mettere in evidenza i successi della battaglia condotta in Liguria contro la pandemia, attraverso la vaccinazione di massa, di cui il padiglione fieristico è stata la più importante centrale operativa. 

Già lo scorso anno il 60mo Salone nautico aveva sfidato il Covid, che poche settimane dopo avrebbe imposto nuove limitazioni alle possibilità di movimento degli italiani. Quest'anno visitatori ed espositori, prima di accedere al quartiere fieristico, devono passare una postazione di controllo del Green pass vaccinale. Chi non lo possiede viene avviato ad una struttura provvisoria per essere sottoposto al tampone rapido. Solo dopo aver positivamente superato queste due verifiche è possibile raggiungere le biglietterie ed i varchi di accesso.