Arera, Besseghini: "18.600 domande a servizio conciliazione con 13 mln euro di compensazioni" - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
24
Dom, Ott

Arera, Besseghini: "18.600 domande a servizio conciliazione con 13 mln euro di compensazioni"

Economia
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Oltre 440.000 cittadini hanno contattato nel 2020 il call center dello Sportello per il Consumatore Energia e Ambiente per avere informazioni sui propri diritti e sulla regolazione (anche emergenziale), in 9 casi su 10 relativamente ai settori energetici, giudicando positivamente il servizio nell’86% dei casi. Poco più di 18.600

sono state le domande ricevute dal Servizio Conciliazione, per l’80% relative a energia elettrica e gas". Ad affermarlo è il presidente dell'Arera, Stefano Besseghini nel corso della sua relazione annuale alla Camera sullo Stato di servizi e sull'attività svolta dall'Autorità. 

Le parti, rileva il presidente dell'Authority, "hanno raggiunto un accordo risolutivo della controversia nel 71% delle procedure concluse, impiegando in media 65 giorni (dalla presentazione della domanda), evitando così un dispendioso ricorso al giudice o, addirittura, di rinunciare a far valere la propria pretesa. In oltre il 70% dei casi, le procedure si sono concluse entro un massimo di due incontri. È pari a circa 13 milioni la compensation totale, ossia la somma algebrica del beneficio economico (es. rimborsi, ricalcoli, rinuncia a spese o interessi, ecc.) ottenuto dai consumatori mediante gli accordi. Il tasso di soddisfazione dei consumatori si conferma pari al 98%". 

"Anche nel 2020 l’attività di enforcement dell’Arera ha rivestito un ruolo rilevante a garanzia dell’attuazione della regolazione pur nel condizionamento determinato da alcune misure correlate all’emergenza epidemiologica da Covid. Gran parte dei procedimenti conclusi, sono terminati con l’accertamento delle responsabilità e la conseguente irrogazione di sanzioni, per un importo complessivo di oltre 14 milioni di euro, destinati a finanziare progetti in favore dei consumatori".  

In effetti l’azione di Arera, sottolinea Besseghini, "non si limita all’aspetto sanzionatorio ma intercetta la corresponsione di indennizzi con le prescrizioni o con l’istituto degli impegni. Il complesso degli interventi ha determinato un vantaggio per il consumatore complessivamente pari a più di 19 milioni di euro".