Tabacco, Masiello: "Accordo Mipaaf-Philip Morris Italia ottima notizia per regioni tabacchicole"
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
16
Mar, Ago

Tabacco, Masiello: "Accordo Mipaaf-Philip Morris Italia ottima notizia per regioni tabacchicole"

Economia
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

(Adnkronos) - "Il rinnovo per il 2022 degli impegni di Philip Morris Italia con il ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali relativi al sostegno nei confronti del settore del tabacco italiano rappresenta un’ottima notizia per i territori specializzati nella produzione di tabacco, come Campania, Umbria, Veneto e

Toscana". Lo dichiara Gennarino Masiello, presidente di Ont Italia e vicepresidente nazionale di Coldiretti, commentando l'intesa fra Mipaaf e Philip Morris Italia per la promozione della filiera tabacchicola italiana. 

"Con la firma di oggi - spiega - si conferma la volontà di Pmi, ormai decennale, di investire risorse importanti nel nostro Paese e di proseguire l’azione in favore della prevedibilità e sostenibilità per i produttori di tabacco che rientrano negli accordi di filiera, strumenti ormai imprescindibili per garantire visione e futuro alle filiere produttive".  

"Lo scenario attuale, caratterizzato da forti tensioni geopolitiche e con una pandemia ancora non sotto controllo, determina importanti riflessi sui costi di produzione e incertezza sulle traiettorie strategiche delle imprese", osserva Masiello che aggiunge: "Per questo, la possibilità per una parte della tabacchicoltura italiana di poter contare su accordi stabili, pluriennali, caratterizzati da una forte integrazione di filiera e da impegni importanti in termini di volumi di acquisti e servizi, deve essere accolta con grande favore, anche in considerazione delle difficoltà presenti sia a livello settoriale che per l’intera agricoltura italiana".  

"L’altra buona notizia di questi giorni - prosegue ancora il presidente di Ont Italia e vice presidente nazionale di Coldiretti - riguarda l’erogazione ai produttori agricoli del bonus economico da parte di Pmi con cui contribuire ad affrontare le criticità legate alla crescita dei costi di produzione nel 2021 e per supportare i processi di transizione digitale ed ecologica in quella parte di filiera che rientra nel perimetro degli accordi. L’auspicio è che l’intero settore del tabacco italiano, come pure altre produzioni agricole nazionali, possano sempre più essere organizzate nell’ambito di modelli relazionali stabili, integrati e in grado di migliorare la posizione competitiva degli agricoltori lungo la catena del valore", conclude Masiello. 

Ho scritto e condiviso questo articolo
Author: Red AdnkronosWebsite: http://ilcentrotirreno.it/Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.