Johnson & Johnson e stop Usa per trombosi, l'ira di Trump - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
13
Dom, Giu

Johnson & Johnson e stop Usa per trombosi, l'ira di Trump

Esteri
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 

Sul vaccino Johnson & Johnson, le trombosi e la sospensione temporanea in Usa interviene Donald Trump. "L'amministrazione Biden ha danneggiato la popolazione di tutto il mondo permettendo alla Fda ed ai Cdc di chiedere una 'pausa' nella somministrazione del vaccino Johnson&Johnson", dice l'ex presidente americano criticando la raccomandazione delle agenzie federali in una dichiarazione in cui afferma che "i risultati di questo vaccino sono straordinari ma ora la sua reputazione sarà messa in discussione in modo permanente".  

"La gente che lo ha già fatto protesterà - prosegue Trump - e forse tutto questo è fatto per la politica o forse per amore della Fda per Pfizer". L'ex presidente ripete poi ancora l'accusa che queste restrizioni siano state motivate da "ragioni politiche o perché l'hanno suggerito i loro amici di Pfizer". 

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002