Svizzera punta a produzione vaccini di II generazione - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
30
Ven, Lug

Svizzera punta a produzione vaccini di II generazione

Esteri
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Riprendere lo sviluppo e la produzione di vaccini in Svizzera, comparto un tempo fiorente nella Confederazione poi abbandonato, partendo da un prodotto anti-Covid di seconda generazione. E' quanto si propongono di fare Berna Biotech Pharma e Swiss Biotech Center, che hanno sottoscritto un accordo di collaborazione strategica. In una nota le due società annunciano l'intenzione di collaborare per portare un potenziale vaccino già esistente ai test di fase clinica 1 nell'autunno 2021. Il preparato in questione, assicurano, "ha mostrato un'efficacia impressionante nei modelli in vivo". "Le parti vogliono estendere la loro cooperazione per rilanciare il settore dei vaccini in Svizzera" anche oltre l'emergenza Covid-19, spiegano le aziende che puntano a creare un'unità di produzione all'altezza delle ultime novità in materia biotecnologica e in linea con i principi dell'industria 4.0. A medio termine è prevista la commercializzazione di oltre una quindicina di vaccini.  

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002