Pescatore inghiottito da una balena: salvo per un colpo di tosse - il Centro Tirreno - Quotidiano online
Il sito "il Centro Tirreno.it" utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata a scopi pubblicitari e per rendere più agevole la navigazione, garantire la fruizione dei servizi, se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa, se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
25
Dom, Lug

Pescatore inghiottito da una balena: salvo per un colpo di tosse

Esteri
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Pesca aragoste e si ritrova nella bocca di una balena: brutta avventura per un pescatore subacqueo di aragoste in Massachusetts. L'uomo è stato inghiottito da una balenottera azzurra a Cape Cod ma si è salvato grazie ad un colpo di tosse del cetaceo.

alternate text

 

"Ho pensato che sarei morto", racconta Michael Packard che, agitandosi all’interno del mammifero lo ha infastidito a tal punto che la balena ha tossito e lui è riuscito a salvarsi. "All’improvviso ho sentito una spinta e un secondo dopo era tutto nero: ero interamente all’interno della balena". "Ho pensato: 'E finita, sono morto'", racconta al Cape Cod Times dal suo letto di ospedale. L'uomo è stato ricoverato per lesioni tutto sommato superficiali e le sue condizioni non destano preoccupazioni. 

"Ho pensato che non avrei avuto scampo, in quel momento la mia mente è andata ai miei due figli di 12 e 15 anni", dice ancora. Packard ha cominciato ad agitarsi all'interno della bocca della balena. L'animale, infastidito, ha iniziato a scuotere il muso da destra a sinistra prima di riemergere. E a quel punto, dopo 30-40 secondi da incubo, ha 'sputato' il sub. "Ho visto la luce, la balena si muoveva da un lato all'altro. E all'improvviso mi sono ritrovato fuori", aggiunge. Dettaglio non trascurabile: Packard è stato protagonista di un'altra avventura drammatica dieci anni fa. L'uomo era a bordo di un piccolo aereo da turismo che è precipitato in Costarica. Nello schianto sono morti i due piloti e un passeggero. I superstiti, compreso Packard, sono sopravvissuti due giorni nella giungla prima di essere recuperati. 

Ti potrebbero interessare anche:
article-top-ads-ct-cca-002